Genova: da gennaio eliminate 47 strutture complesse cliniche COMMENTA  

Genova: da gennaio eliminate 47 strutture complesse cliniche COMMENTA  

 

A partire da gennaio, le strutture complesse cliniche, diminuiranno. Lo ha deciso oggi la giunta comunale della Liguria, su proposta di Claudio Montaldo, assessore alla Salute.

Le strutture distruibuite nelle Asl regionali, che sono attualmente 266, scenderanno a 219.  L’eliminazione delle 47 strutture, porterà ad un “risparmio” di ben 12milioni di euro.  Per quanto riguarda il ponente, per la asl 1 si passa da 39 a 35 strutture.

Per la Asl 2 da 71 a 58; per la Asl 4 da 26 a 24; per la Asl 5 da 35 a 34, mentre la Asl 3 Genovese passa da 57 a 30 strutture complesse, eliminandone ben 27.

Per quanto quanto riguarda l’ospedale Galliera, la Giunta ha espresso pareri positivi, riguardo  la nuova organizzazione presentata dall’Ente ospedaliero, che supera la tradizionale suddivisione in reparti.

L'articolo prosegue subito dopo

“Si tratta di un processo condiviso – ha spiegato l’assessore Montaldo – e apprezzato, ma che non esime l’ospedale di Carignano dal rispetto dei nuovi indirizzi espressi dal consiglio regionale”.  Una nuova riunione è già sta fissata per il 10 gennaio. L’assessore ha chiarito, inoltre, che l’organizzazione delle strutture, sarà attiva a partire da gennaio. “La riduzione delle strutture complesse non comporterà l’eliminazione dei servizi, ma la riorganizzazione degli stessi”, continua l’assessore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*