Germania: Il web dovrà pagare una tassa agli editori

Gratis online

Germania: Il web dovrà pagare una tassa agli editori

La premier tedesca Angela Merkel, insieme alla sua coalizione di governo, sosterrà una nuova legge a tutela dell’editoria.

La legge sta scatenando un putiferio nel mondo del web, infatti costringerà i motori di ricerca o gli “aggregatori di notizie” come Google News, a pagare una quota agli editori per poter utilizzare e diffondere online i loro articoli.

Dal lato dell’editoria, questa è una legge importante a tutela del diritto d’autore, mentre per il fronte opposto, composto non solo da blogger ed attivisti della rete, ma anche siti di autorevoli giornali come Die Zeit e Der Spiegel – quest legge sarà porrà un duro colpo alla libertà d’espressione e d’informazione.

L’entità e la modalità con cui si applicherà questa tassa non è stata ancora definita, certo è che il reale scopo dell’editoria è quello di accaparrarsi una fetta dei proventi ottenuti con la pubblicità online.

Da tempo, infatti, si lamentavano dei milardi di euro di inserzioni pubblicitarie guadagnati da Google e altre aziende aggregando le loro notizie: una torta immensa di cui oggi anche loro vogliono una fetta.

Google, dal canto suo, risponde che il servizio di aggregazione ha in effetti aiutato gli editori, in tutto il mondo, dirigendo il traffico Internet verso i loro siti e vendendo pubblicità attraverso i programmi di partnership.

La proposta sarà messa ai voti nelle prossime settimane. Vedremo cosa voterà il parlamento tedesco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...