Germania – Italia: il pronostico

News

Germania – Italia: il pronostico

pronostico

Un pronostico quasi a senso unico quello di Germania – Italia, a favore dei tedeschi naturalmente. Bisogna ammetterlo: la squadra allenata da Löw sulla carta possiede i numeri per poter vincere l’Europeo. Eppure anche nelle partite apparentemente più scontate, si nasconde sempre il destino e l’audacia messa in atto da chi gioca. L’Italia di Antonio Conte, dopo alcune prestazioni importanti, si ritroverà ad affrontare la squadra campione del mondo, senza i suoi migliori giocatori. L’ingenuità di Motta, gli infortuni di Candreva e De Rossi condizioneranno moltissimo l’andamento della gara. Sembra chiaro a tutti che il centrocampo tedesco sia pressoché inespugnabile: Khedira, Kroos, Schweinsteiger, garantiscono potenza e qualità. La selezione italiana dovrà fare i conti con un forte rimaneggiamento e una struttura fisica che difficilmente può contrastare l’avversario. Il pronostico dunque favorisce ampiamente il ritrovato gioco della Germania, mentre l’Italia punterà tutta la sua tattica sulla difesa, vero punto di forza.

Löw ha dichiarato di aver digerito la sconfitta maturata nel 2006, mentre Muller è convinto di avere l’arma del ko.
E’ la Germania che vince sulla Juventus di Allegri, Khedira conosce i segreti della difesa bianconera, Gomez sembra tornato in forma smagliante.

Non c’è dubbio, la Germania è una macchina e il pronostico è tutto nelle sue mani. Agli italiani non resta che affidarsi al gruppo, al gioco di squadra: sarà una partita molto sofferta. Non c’è una Spagna dal gioco decadente, fuori forma e con una rosa evidentemente da consolidare. Al contrario, siamo di fronte ad un gioco organizzato e veloce, frutto di sperimentazioni e pratica costante. Ma soprattutto siamo di fronte ad un team che vuole vincere l’Europeo e strappare un trofeo che manca da tempo.

Il coraggio scenderà in campo con entrambe, ma solo una di queste sarà in grado di trasformarlo in arma vincente. Eder, Pellè, Parolo, De Sciglio, Darmian, Zaza, El Shaarawy, sono i giovani cui spetta il compito di provarci. Basterebbe questo per disputare una buona partita: provarci a tutti i costi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche