Gerusalemme: bloccato palestinese con esplosivo alla fermata del tram. Sventato un nuovo attentato COMMENTA  

Gerusalemme: bloccato palestinese con esplosivo alla fermata del tram. Sventato un nuovo attentato COMMENTA  

gerusalemme

Fermato terrorista a Gerusalemme: aveva con sé tre ordigni e progettava di farli esplodere a bordo di un tram. Il sindaco di Gerusalemme invita a resistere.

A Gerusalemme è stato sventato un attentato che avrebbe potenzialmente causato ingenti danni alla città.

Nella giornata del 17 luglio è stato fermato un ventunenne palestinese, proveniente dalla Cisgiordania, armato di tre ordigni collegati tra loro, oltre a cellulari e coltelli.

Gli ordigni sono stati disinnescati dopo l’arresto del giovane. Le autorità hanno bloccato il sospetto all’altezza di King George Street, quando una guardia si è insospettita e ha individuato il contenuto della borsa.

A quanto pare il giovane aveva percorso già un tratto di strada sul bus con gli ordigni nella borsa,pronti ad esplodere, in cerca di un luogo più affollato per compiere il suo massacro.

L'articolo prosegue subito dopo

Il sindaco della città Barkat si è espresso sulla vicenda con un messaggio di speranza alla popolazione: «I terroristi cercano di disseminare la paura. Il nostro messaggio al pubblico è che deve continuare la routine di tutti. Bisogna essere vigili e non arrendersi al terrorismo. Dobbiamo dare la caccia ai terroristi e al tempo stesso continuare a sviluppare Gerusalemme»

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*