Gevrey – Chambertin A.O.C. Vieilles Vignes 2011, Domaine Rossignol – Trapet COMMENTA  

Gevrey – Chambertin A.O.C. Vieilles Vignes 2011, Domaine Rossignol – Trapet COMMENTA  

A Gevrey-Chambertin, che con i suoi 550 ettari a Pinot Noir rappresenta il più grande paese della Côte d’Or per quanto riguarda l’estensione dei vigneti a bacca rossa, sorge il Domaine Rossignol – Trapet; entrambe le famiglie Rossignol e Trapet vantano una lunga tradizione nel mondo del vino: la famiglia Rossignol possiede un’antica dinastia di viticoltori a Volnay, mentre la famiglia Trapet, originaria di Chambolle-Musigny, si stabilì a Gevrey-Chambertin  più di un secolo fa.


Nel 1961, Jacques Rossignol e sua moglie Mado Trapet, figlia di Louis Trapet, si sono associati con il dominio di Louis Trapet la cui attività cesserò con l’annata 1989. Quindi, nel 1990 Jacques Rossignol e i suoi due figli, Nicolas e David, hanno creato la tenuta Rossignol-Trapet.


Oggi assaggiamo il Gevrey – Chambertin A.O.C. Vieilles Vignes proveniente dalla vendemmia 2011, ovviamente costituito da Pinot Noir al cento per cento: di colore rosso rubino leggermente granato e trasparente, di media consistenza nel calice, irrompe al naso con nette note di sottobosco e tamarindo, iris e lamponi, con una speziatura fine ed elegante. Il sorso è nitido e fresco, leggero e fine, con uno slancio sapido importante e gustoso; i tannini leggeri ma ben presenti esaltano una struttura snella ma di buono spessore. Mediamente lungo, offre ritorni speziati decisamente intriganti.


Un vino molto interessante, lo proverei in abbinamento con il roast beef.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*