Gf Vip, Giulia De Lellis: 'Non sono omofoba, ma se un gay mi chiede un tiro di sigaretta gliela lascio''

Gf Vip, Giulia De Lellis: ‘Non sono omofoba, ma se un gay mi chiede un tiro di sigaretta gliela lascio”

Gossip e TV

Gf Vip, Giulia De Lellis: ‘Non sono omofoba, ma se un gay mi chiede un tiro di sigaretta gliela lascio”

Giulia De Lellis

Giulia De Lellis si scaglia, ancora una volta, contro gli omosessuali: non ci condividerebbe nemmeno un cocktail o una sigaretta.

“Esperta di tendenze” non molto moderna.

L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne, Giulia De Lellis , scalda ancora una volta il Grande Fratello Vip. Già in precedenza era stata colta in flagrante nell’affermazione di frasi cariche di una buona dose di omofobia. Secondo lei, infatti, i figli di coppie gay sono destinati ad avere lo stesso orientamento sessuale dei genitori. Cristiano Malgioglio avrebbe poi rimproverato la De Lellis in seguito a queste sue affermazioni. E nella puntata del 24 settembre 2017, la sua nomina di esperta di tendenze torna a vacillare, date le affermazioni degne di una donna degli anni ’40.

Le frasi di Giulia a conferma delle sue “accuse di omofobia”

“Se in discoteca c’è uno che conosco di vista e mi chiede un tiro di sigaretta, e non so se è gay o un drogato io pur di non fumarla più gliela lascio, dico ‘non mi va più’.” “Lo stesso con un cocktail: – ha continuato- se questi vogliono un goccio io glielo lascio “. È così che Giulia De Lellis si scaglia, ancora una volta, contro gli omosessuali, guadagnandosi le accuse provenienti dai social, dal web, ed anche dall’interno della casa.

L’ex corteggiatrice avrebbe in seguito tentato di spiegarsi meglio, aggiungendo “Sono semplicemente ipocondriaca”.

“Sono ipocondriaca”: la giustificazione che aggrava le cose.

Nel tentativo di spiegarsi meglio e, in qualche modo di giustificare le sue affermazioni, Giulia incrementa la sua figuraccia. Spiega in seguito di non essere omofoba, ma semplicemente ipocondriaca. Il tutto, come a dire che l’omosessualità è da considerare al pari di una malattia, per altro infettiva e trasmissibile. Insomma, invece che migliorare la sua posizione, Giulia non fa che “buttarsi la zappa sui piedi”, fornendo spiegazioni poco ragionevoli.

L’intervento del Gay Centre: Giulia de Lellis rischia la squalifica dal GFVip?

Ad essere contrariato ed infastidito dalle affermazioni della De Lellis non è solo Malgioglio. Ad intervenire, questa volta, è il responsabile del Gay Centre italiano, Fabrizio Marazzo. Di seguito le sue affermazioni riguardo all’accaduto. “Queste sono delle parole molto forti che ci riportano indietro di tanti anni, quando l’omosessualità era sinonimo di emarginazione sociale e disagio.” Senza dubbio non si può evitare di cogliere la nota di arretratezza riportata nelle affermazioni di Giulia, che, secondo Marazzo, non ha le idee chiare a riguardo.

“Monitorate la situazione”: le richieste di Fabrizio Marazzo.

Il responsabile del Gay Centre, intervenuto in seguito alle affermazioni apertamente omofobe di Giulia de Lellis, richiede un maggior controllo da parte dell’amministrazione del Grande Fratello.

Di seguito gli ulteriori commenti riguardo all’accaduto. “La ragazza già in passato si era mostrata confusa su questo tema, dicendo che i figli gay diventano automaticamente gay e per questo chiediamo al Grande Fratello Vip di monitorare bene la situazione”. È proprio in seguito a queste richieste abbastanza chiare che, secondo alcune fonti, ancora non ufficiali, l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne rischierebbe la squalifica dal GFVip.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche