Gf Vip, la Ciociara è la vincitrice COMMENTA  

Gf Vip, la Ciociara è la vincitrice COMMENTA  

GF Vip, la Ciociara è la vincitrice
GF Vip, la Ciociara è la vincitrice

Il pronostico è stato rispettato e come detto dai bookmaker e dalle varie quote Snai, la Ciociara è la vincitrice di questa prima edizione del GF Vip.

In un meccanismo in cui tutti i concorrenti, da Laura Freddi a Bettarini sino a Valeria Marini sono stati eliminati, la Ciociara si aggiudica la finale di questo GF Vip.


Dopo un duello che ha visto confrontarsi Laura Freddi e Gabriele Rossi, il pubblico ha deciso che il quarto finalista del reality è Gabriele Rossi, con Laura Freddi che abbandona il gioco.


Prima di arrivare alla finalissima e scegliere il vincitore, il percorso è ancora lungo e in un gioco all’ultimo duello, pian piano tutti i concorrenti vengono uno a uno eliminati. Il quarto classificato e il primo a essere eliminato è Bettarini che perde il duello al televoto con Gabriele Rossi, il quale sceglie poi, a sorpresa, Valeria Marini, con la quale aveva avuto un bellissimo rapporto all’interno della casa. Anche qui, Valeria Marini perde ed è la terza classificata. Una eliminazione a sorpresa, anche a detta dello stesso Signorini, che afferma che nei reality, a vincere è la persona non il personaggio.

La serata prosegue con molte sorprese: da Bettarini che rivive la sua vita di calciatore e di giocatore, alla Marini che riabbraccia la nipotina, sino alle sorprese finali, prima alla Ciociara che riabbraccia la mamma e alla sorpresa di Gabriele Rossi che riceve la copertina della nipotina nata da poco e la sorpresa della sorella che ha partorito da circa 20 giorni.


Gabriele Rossi e Alessia Macari, prima di giungere in studio, salutano, spingendo una leva, la casa che li ha ospitati per 50 giorni e raggiungono lo studio, dove dopo l’ennesimo freeze, si scopre che con il 52% la vincitrice di questa prima edizione del GF Vip è Alessia Macari, la Ciociara resa celebre dal programma Avanti un altro, condotta da Paolo Bonolis.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*