Giallo a Palermo: Bambino muore mentre gioca a pallone COMMENTA  

Giallo a Palermo: Bambino muore mentre gioca a pallone COMMENTA  

Giallo nel quartiere Villaggio Santa Rosalia, un bambino muore mentre gioca a pallone. Venerdì, verso le 20:30, Dario Rizzo 10 anni, muore colto  da un improvviso malore.

Leggi anche: Bimbo Down abbandonato: famiglia cerca adozione

A nulla è valso il soccorso di un passante il quale lo ha accompagnato al pronto soccorso del Policlinico. Il giovane vi sarebbe giunto già in arresto cardiaco.

Leggi anche: Lettera bimbo di 8 anni scrive alla mamma uccisa: vorrei fossi viva

Sulla causa della morte si sospetta che Dario abbia usato anabolizzanti o ingerito droghe. Ma non si esclude una malformazione cardiaca congenita. Martedì prossimo, sarà eseguita un’autopsia disposta dal pm Carlo Marzella per accertare l’effettiva ragione della morte del bimbo.

Altri dubbi sussistono sulla dinamica della tragedia. Si pensa che Dario abbia scavalcato un cancello di una palestra in costruzione per recuperare la palla e che sia caduto dopo essere rimasto impigliato.

L'articolo prosegue subito dopo

La Tac esclude il trauma cranico anche se sul luogo dell’incidente è stata trovata una macchia di sangue.

Leggi anche

Bernardo Provenzano
Attualità

Lo stato confusionale di Provenzano. Quando il boss perse la lucidità

Provenzano: il boss di Cosa Nostra e lo stato confusionale causato dalla perdita di lucidità durante gli ultimi anni della sua vita Bernardo Prevenzano è decesso  oggi 13 luglio all'età di 83 anni. Il boss di Cosa Nostra è morto a causa del cancro alla vescia e alla prostata. Lo stato di salute di Provenzano si trovava gravemente danneggiato e infatti, nel 2001 scattarono l'allarmi per le condizioni di salute del boss. Provenzano soffriva spesso di perdita di lucidità e non sapeva perché ne come  fosse detenuto. Ogni tanto aveva anche episodi  di balbuzie. Furono le lettere scritte alla moglie a far capire alla Leggi tutto
About Giordano Schillaci 172 Articoli
Studente universitario. Appassionato d'informatica e di musica. Le mie attitudini sono: attendere, riflettere ed imparare.
Contact:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*