Gianluca vassallo Shoot me per la strage di Orlando COMMENTA  

Gianluca vassallo Shoot me per la strage di Orlando COMMENTA  

FOTOGRAFIE SCATTATE DA GIANLUCA VASSALLI
FOTOGRAFIE SCATTATE DA GIANLUCA VASSALLI

Arriva una provocazione dal fotografo Gianluca Vassallo che ha appeso per le vie di Roma immagini di baci per ricordare le vittime della strage di Orlando.


Si chiama “Shoot Me: colpiscimi, uccidimi, sparami, fotografami” ed è il progetto di art guerrillesca di Gianluca Vassallo e un collettivo di artisti per ricordare le vittime della strage di Orlando.


Vassallo in tre giorni ha scattato 49 fotografie tra Roma, Milano e Firenze tra cui primi piani di coppie etero e gay che si baciano per un messaggio che deve scuotere le coscienze.


In pieno stile “Vassallo”, senza autorizzazione, il fotografo ha affisso le immagini di notte per le vie più trafficate di Roma: Porta Maggiore, Piramide del Lungotevere e il quartiere Monti. Le immagini successivamente sono state proiettate anche durante un party all’Ex Dogana della capitale.

L'articolo prosegue subito dopo


I volti, i baci sono uno accanto all’altro come un percorso d’amore che continua e non si arresta, nonostante tutta la violenza.

Gianluca Vassallo ha dichiarato: “Uno accanto all’altro, i baci rappresentano un percorso d’amore che sfida la morte. Il progetto ha coinvolto spontaneamente tante persone che hanno sentito l’urgenza di condividere una reazione, mettendosi a disposizione e offrendosi allo sguardo pubblico”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*