Giappone, via 9mila marines USA

Esteri

Giappone, via 9mila marines USA

Gli Stati Uniti ritireranno 9mila marine dal Giappone: l’accordo è stato raggiunto fra i ministri degli Esteri e della Difesa dei due Paesi alla vigilia dell’arrivo a Washington del premier nipponico Yoshihiko Noda e prevede la riduzione delle truppe americane sull’isola di Okinawa dagli attuali 19 mila a 10 mila soldati.

Il trasferimento vedrà 5000 militari schierarsi sull’isola di Guam e i rimanenti destinati alle basi alle nelle Hawaii e in Australia, a Darwin, nell’ambito del ridispiegamento strategico deciso da Casa Bianca e Pentagono per arginare la crescente influenza della Cina in Estremo Oriente.

Il dimezzamento delle forze a Okinawa comporterà la chiusura della base aerea di Futenma, accogliendo una richiesta che Tokio aveva avanzato nel 2010 sulla scia delle forti proteste popolari per una pista di atterraggio costruita al centro dell’area urbana come per gli episodi di violenza commessi da soldati Usa contro ragazze locali, il più grave dei quali avvenne nel 1995 quando tre americani violentarono una dodicenne del posto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche