Giardino di Ninfa Latina: il più bello al mondo ma abbandonato

Viaggi

Giardino di Ninfa Latina: il più bello al mondo ma abbandonato

Il giardino è curatissimo, grazie a un'associazione di volontari.

Nel Lazio si nasconde un piccolo angolo di paradiso: è il Giardino di Ninfa, una vecchia città romana ora sede del più bel parco naturalistico del pianeta.

Ci conoscete, noi siamo quelli che cercano il fascino in posti abbandonati dall’uomo. Ci chiamano strani, ci chiamano pazzi, ci dicono di trovarci un hobby migliore. Ma a volte, c’è qualcuno che è d’accordo con noi. A volte addirittura qualcuno che fa parte del governo e ha denaro da spendere. E succedono casi come il Giardino di Ninfa.

Giardino di Ninfa

Il Giardino di Ninfa si trova in Lazio, nella provincia di Cisterna di Latina. Il nome viene da Ninfa, paese di epoca romana abbandonato completamente già nel diciottesimo secolo. Il paese è pieno di ruderi, dalle cinta murarie al piccolo castello, a causa di una scomunica papale del Trecento che aveva provocato le città vicine ad attaccare Ninfa in massa e a distruggerne gli edifici a colpi di piccone.

Giardino di ninfa

Come sapete, nel passato l’acqua non significava bellezza e amenità ma paludi e malattie. Fu solamente nel 1921 che qualcuno decise di iniziare a bonificare e recuperare la zona, e, sfruttando le frequenti piogge dovute alla particolare posizione geografica, a piantare e mantenere nuove specie di piante e giardini.

Nel corso dei decenni il progetto si è allargato, ospitando poeti e scrittori, e con l’aggiunta di un’oasi naturalistica gestita dal WWF.

Nel 2000 viene celebrata la vittoria: la zona viene finalmente dichiarata parco naturalistico, a incoronare il successo degli sforzi dei suoi curatori durati circa un secolo. L’affermazione del New York Times che sia il giardino più bello del mondo e cinquantamila turisti all’anno fanno del Giardino di Ninfa una delle migliori bellezze nascoste del nostro paese.

1 / 5
1 / 5
Il giardino è curatissimo, grazie a un'associazione di volontari.
Uno dei ruderi che si trovano sul piccolo fiume.
Il castello di Ninfa è ancora relativamente ben conservato.
Il Ponticello all'interno del Giardino. Non c'è un solo posto che non sembra uscire da un dipinto.
Un altro dei resti delle strutture medievali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche