Gigi Moncalvo sugli Agnelli: Lapo Elkann liquidato con 165 milioni per notte con trans COMMENTA  

Gigi Moncalvo sugli Agnelli: Lapo Elkann liquidato con 165 milioni per notte con trans COMMENTA  

lapo elkann e la storia dei trans
lapo elkann e la storia dei trans

Lapo Elkann dopo anni dall’accaduto fa una soffiata riguardo la notte passata con i transessuali: hanno pagato 165 milioni di euro

L’ultimo volume di Gigi Moncalvo uscito su Amazon svela segreti e verità sulla famiglia Agnelli e sulle loro società.

Si parla anche dei Caracciolo, della rete di protezione e dei silenzi di cui ha goduto l’impero torinese fin dai tempi di Giovanni Agnelli e di Dicembre, la cassaforte delle casseforti da cui si controlla il gruppo da 122 miliardi.

Moncalvo è stato intervistato per il Fatto quotidiano e così ha spiegato che : “La Dicembre è stata costituita come società semplice, tipica società diffusa in Piemonte, questa non prevede l’obbligo di rendicontazione dei bilanci”, dal 2004 al 2014 a guidarla era Alessandro Barberis, prima direttore generale Fiat. La Sec, l’ autorità di Borsa americana, dovrebbe farsi delle domande sulla Dicembre, visto che controlla Fca che è quotata a New York”.

Infatti nella Dicembre sono presenti i membri come Marella Caracciolo e John Elkann, i suoi due fratelli, Lapo e Ginevra, e gli altri cinque nipoti figli di Margherita, i De Pahlen.

Qualche settimana fa Lapo Elkann fa una grande rivelazione, dice a Moncalvo: “dopo la famosa notte brava, passata con i transessuali,  è stato liquidato con 165 milioni di euro.  Possiamo dire con sicurezza che i fratelli di John non erediteranno da nonna Marella nessuna quota della Dicembre, dato che lei ha preferito John.

Oltretutto lo statuto impedisce a soci esterni di essere ammessi, John non potrebbe nemmeno far entrare sua moglie o i tre figli.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*