Gioco e limiti della ragione

Cultura

Gioco e limiti della ragione

Una delle attività che intrigano maggiormente gli uomini è il gioco, sia perché è un istinto già attivo nei primi mesi di vita che un modo di vita culturale. Il gioco non è solo un’attività piacevole per il corpo ma anche e soprattutto per la mente, che trova in questa attività un piacere intellettuale. Nell’ultimo libro di Nason S. Yanofsky, the outer Limits of reason what science Mathematics and Logic cannot tell us, si mette in luce uno dei temi filosofici più interessanti di tutti I tempi: i limiti della ragione.

Yanofsky è professore di informatica all’Università di New York, prende le mosse dalla impossibilità da parte delle scienze matematiche, fisiche e biologiche di varcare certi limiti. Il limite invalicabile della razionalità dipende dall’impossibilità dei meccanismi cognitivi della mente di capire se stessa. Il gioco in questo senario e nella storia è la rappresentazione della tendenza degli uomini di sfidare le sue capacità. Tutti i giochi elaborati dall’uomo, dalla roulette ai dadi, dai giochi a carte alle slot machine sono la dimostrazione che c’è una tendenza da parte dell’uomo a sfidare, anche contro tutte le leggi della probabilità, i limiti della mente.

Nell’era digitale collegandosi a 888 casino online aams si può sfidare la sorte in tutta sicurezza passando il tempo e rischiando anche di vincere dei soldi.

Il libro di Yanofsky ci esorta a continuare a cercare, a sfidare i limiti della mente: il gioco in questo processo continuerà ad avere un ruolo di centrale importanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche