Giornalisti italiani in Siria, presto saranno liberi COMMENTA  

Giornalisti italiani in Siria, presto saranno liberi COMMENTA  

Una fonte vicina ai ribelli siriani riferisce all’Ansa la notizia che i quattro giornalisti italiani trattenuti in Siria e irraggiungibili dal 4 Aprile scorso, stanno bene e presto saranno lasciati liberi. In realtà i quattro sono stati fermati, non sequestrati, sono in buone condizioni di salute e già domani potrebbero far ritorno in Italia. I ribelli stanno soltanto eseguendo dei controlli per valutare che si tratti effettivamente di giornalisti, e non di spie, come si è pensato in un primo momento.


La Rai e la Farnesina hanno chiesto l’estremo riserbo sulla vicenda. L’unica preoccupazione al momento è l’incolumità dei nostri quattro connazionali: Armando Ricucci (giornalista Rai), Andrea Vignali (documentarista), Elio Colavolpe (fotografo), Susan Dabbous (free-lance). Secondo le indiscrezioni che sono trapelate, la situazione è meno drammatica di quel che sembra, e forse già domani per i quattro sarà possibile porre fine a questa avventura.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*