Giovanardi: camere separate per i militari gay COMMENTA  

Giovanardi: camere separate per i militari gay COMMENTA  

Qualcuno dovrebbe far sapere all’ex sottosegretario Govanardi che al mondo non ci sono solo gay e droghe eppure, lui sembra non parlare d’altro.

Che si tratti di un’ossessione? Questo è quanto ha dichiarato durante la trasmissione “La Zanzara”

Oggi nell’esercito mettono gli uomini da una parte e le donne da un’altra.

Dormono in posti diversi perché giustamente possono crearsi dei disguidi. Dunque se ci sono degli omosessuali dichiarati che vogliono praticare la loro omosessualità devono essere messi in camerate separate.

E’ una questione di buonsenso se avessi due o tre persone che non solo sono gay ma vogliono praticare in maniera attiva la loro omosessualità, avrei qualche imbarazzo a essere in una camerata con loro.

L'articolo prosegue subito dopo

Le camerate separate sarebbero una cosa assolutamente normale”. “Nell’esercito è inopportuno dichiarare di essere omosessuale, fare coming out. Non bisogna ostentare le proprie preferenze sessuali, di qualsiasi tipo siano.

Leggi anche

2 Commenti su Giovanardi: camere separate per i militari gay

    • Mi dirai che sarebbe da bruciare chi lo invita ancora come "opinionista"……

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*