Giovane madre deve coprirsi tutto l’anno, perché è allergica al freddo COMMENTA  

Giovane madre deve coprirsi tutto l’anno, perché è allergica al freddo COMMENTA  

Chelsea ha sviluppato un’allergia al freddo quando aveva 11 anni di età.
Noi tutti aspettiamo il momento di poter lasciare i nostri cappotti a casa, ma una giovane madre dal Portsmouth deve vestirsi bene anche in estate.


Chelsea White, 19, è allergica al freddo che le causa prurito, orticaria, chiazze se la sua pelle è esposta alla minima brezza.

La madre indossa sempre i guanti quando è fuori ed evita le bevande fredde che potrebbero raffreddare la temperatura corporea.

Chelsea ha detto: ‘Quando l’eruzione scoppia, sembro un pomodoro. Le mie braccia e gambe casuano molto prurito, e anche dopo tutti questi anni, è imbarazzante.


‘Sono stata vittima di bullismo scuola perché ero sempre quella che indossava un foulard, un cappello e guanti, quando tutti i miei amici erano in abiti estivi.

L'articolo prosegue subito dopo


‘So quello che porta alla mia reazione, ma a volte non riesco proprio a evitarlo. Se sono fuori e inizia a piovere, i miei vestiti bagnati mi fanno freddo e io divampo.

‘Posso provare a prendere precauzioni, come vestire in abiti caldi, ma se è una giornata ventosa, io devo rimanere a casa.

‘A volte le eruzioni sono state così pruriginosa che mi sono grattata fino a farle sanguinare.’

Ha detto che quando ha lavorato presso Tesco i suoi colleghi non le credevano in un primo momento, quando ha spiegato che non poteva lavorare nei corridoi del congelatore.
Indossava sempre un pile e guanti di lana e l’aria condizionata le ha causato una eruzione cutanea pruriginosa. Anche la toccare gli alimenti surgelati alla cassa l’hanno costretta a grattarsi.
La sua condizione anomala di solito può essere tenuta sotto controllo con una forte dose di antistaminico – ma se Chelsea si affida troppo spesso alla medicina, diventerà meno efficace.

La madre di Chelsea, Sarah Durow, 38, ha aggiunto: ‘Chelsea ha avuto la malattia improvvisamente.

‘E non l’aveva mai presa sul serio finché un giorno, quando aveva 11 anni, ed eravamo a fare la spesa era piuttosto ventoso, e il suo viso ha iniziato ad avere macchie rosse.
‘Nel giro di pochi minuti, si è ricoperto di grandi bolle rosse.
‘L’ho portata alla farmacia più vicina, e mi fu detto che aveva avuto una reazione allergica.
‘Il dottore è rimasto completamente sconcertato – ci sono voluti mesi di prove prima di ridurre la condizione.
‘Anche se le condizioni di Chelsea non erano in pericolo di vita, aveva sempre enormi eruzioni cutanee.

‘Non poteva andare in piscina, o giocare quando nevicava – e non riuscivamo neppure a farle prendere un gelato in estate.

Chelsea ha aggiunto: ‘Non so se io soffrirò di orticaria da freddo per il resto della mia vita o se qualcosa possa sperimentarsi.
‘Ci sono così poche persone che soffrono di questa condizione che è impossibile raccontarla.

‘Ho imparato a convivere con la mia allergia, ma la mia più grande paura è che sarà trasmessa a mia figlia.

Muriel Summers, presidente of Allergy UK, ha dichiarato: ‘l’orticaria da freddo è una condizione molto rara, e così poche persone nel Regno Unito ne soffrono che non esiste un database nazionale che indica quante persone siano colpite.

‘Si tratta di una condizione terribile e può causare dolore e angoscia.

‘Spesso, le allergie di questo tipo possono scomparire nel tempo – spero che questo sarà il caso di Chelsea.’

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*