Giovane ragazza decapitata: sospetti su un vicino

Cronaca

Giovane ragazza decapitata: sospetti su un vicino

Angela Leonela Barrios
Giovane ragazza decapitata: sospetti su un vicino

Alla sua famiglia aveva detto che sarebbe andata a una festa ma non è più tornata: la giovane donna è stata ritrovata morta, con la testa staccata. Fermato un vicino di casa.

Buenos Aires – Angela Leonela Barrios, 18 anni, era sparita lo scorso 21 settembre a San Nicolas (Argentina) ma la denuncia di scomparsa è stata presentata soltanto alcuni giorni dopo: pare che la vittima solesse allontanarsi da casa per diverso tempo. Alla sua famiglia avrebbe detto che sarebbe andata a una festa. Da quel momento si sono perse le tracce della giovane.

Il suo corpo è stato ritrovato in una zona di campagna. Angela Leonela Barrios è stata brutalmente assassinata. La ragazza è stata pugnalata alle spalle. Diverse le coltellate inferte. Almeno una di questa ha raggiunto il cuore.

Ma l’orrore non finisce qui, la testa è stata staccata. Non è ancora chiaro se sia stata decapitata dal suo assassino oppure se siano stati degli animali. Ciò non cambia la brutalità dell’omicidio.

Chi ha ucciso Angela si è scagliato contro di lei con una ferocia inaudita. L’autopsia non ha rivelato segni di violenza sessuale.

Fin dal ritrovamento del cadavere, la polizia ha battuto la pista dell’omicidio passionale. Il suo account Facebook è stato passato al setaccio. Sono stati interrogati amici, parenti e vicini. Nelle ultime ore, proprio su un vicino si sono concentrate le indagini che potrebbero essere giunte a una svolta.

Un uomo di 36 anni si trova in stato di fermo. Il sospettato – che avrebbe intrattenuto una relazione con la vittima – è caduto più volte in contraddizione, cambiando spesso la sua versione dei fatti.

Ai funerali della vittima ha parlato la sorella Norma Maria José che ha detto:

Siamo tutti distrutti per quanto accaduto. È un mistero. Era una ragazza molto buona, voluta bene da tutti e non ha mai avuto problemi con nessuno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...