Giovani sempre più dipendenti dai videogiochi

Tecnologia

Giovani sempre più dipendenti dai videogiochi

Videogiochi

I giovani di oggi sembrano avere dei passatempi con cui trascorrono le ore del tempo libero sempre pià stereotipati e simili gli uni agli altri dato che sono sempre di più i ragazzi che amano distrarsi con i videogiochi, un mercato che appare sempre più in crescita. E’ sempre più difficile infatti ritrovare un adolescente che non abbia l’abitudine ormai consilidata di trascorrere delle ore davanti a uno schermo dove ha la possibilità di instaurare un rapporto interattivo con i protagonisti del gioco che sta utilizzando e che lo catturano in modo talmente coinvolgente da fargli quasi dimenticare il mondo circostante.

La generazione dei ragazzi di oggi è infatti molto diversa da quella di un decennio o poco più fa e ha una personalità spesso solitaria che si è sviluppata soprattutto in seguito a questa passione per i videogiochi sfociata in molti casi in una vera e propria dipendenza. I compagni di gioco di questi ragazzi si chiamano infatti computer, joystick e mouse e una delle principali loro soddisfazioni sta nel riuscire a vincere una partita e non più nello sviluppare un rapporto sociale con i coetanei.

Sono inoltre sempre più frequenti in questi casi anche reazioni isteriche degli adoleschenti e l’episodio di un quattordicennne di Bordighera, avvenuto qualche settimane fa, che è arrivato a sbattere la testa contro il muro dopo che i genitori gli avano vietato la playstation chiamando i carabinieri non è poi così insolito.

Immagine tratta dal sito www.ilbloggatore.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Google Gravity
Tecnologia

Che cos’è Google Gravity

19 agosto 2017 di Notizie

Google Gravity è un piccolo trucco che rende i vari elementi della schermata di Google momentaneamente soggetti alla forza di gravità.