Giovanna Rigato, olgettina trevigiana, denunciata da Berlusconi COMMENTA  

Giovanna Rigato, olgettina trevigiana, denunciata da Berlusconi COMMENTA  

Prima denuncia alla Procura di Milano da parte di Silvio Berlusconi nei confronti di una delle famose “Olgettine” coinvolte nell’altrettanto famoso “caso Ruby”, scoppiato nel 2010. La ragazza denunciata, rivelano i legali dell’ex presidente del Consiglio, è Giovanna Rigato, 35 anni, trevigiana, “giornalista e showgirl” con tanto di sito personale nonchè “studentessa modello all’Università Iulm”, la quale sarebbe colpevole di tentata estorsione nei confronti dello stesso Berlusconi e sotto ricatto gli avrebbe preteso prima 500 mila e poi 1 milione di euro per non rivelare ai media e ai giudici informazioni che avrebbero potuto nuocergli. La giovane è imputata al Tribunale di Treviso per corruzione in atti giudiziari nell’ambito del processo Ruby Ter.


Sono coinvolte 21 ragazze che avrebbero partecipato alle cene di Arcore, ma tutte avrebbero mentito secondo la magistratura, affermando di non essere state presenti a quelle serate a sfondo hard.

Invece le intercettazioni telefoniche in mano agli inquirenti le smentiscono– anzi, le conversazioni ascoltate sarebbero state “a volte imbarazzanti”, dicono gli avvocati –. Giovanna Rigato, però, a differenza delle altre “ospiti” a Villa San Martino, non avrebbe ricevuto denaro direttamente da Berlusconi, bensì solo bonifici bancari da Rti, la società di produzione di Mediaset, per i programmi televisivi a cui ha partecipato.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*