Giro d’Italia 2015: vittoria finale a Contador

News

Giro d’Italia 2015: vittoria finale a Contador

Il Giro d’Italia 2015, 98a edizione della gara, vede in maglia rosa, sul gradino più alto del podio, lo spagnolo Alberto Contador.

Il responso, noto da qualche giorno, ha il sapore della conferma del pronostico.

Ma non è stato un giro senza sorprese, bensì un giro duro, da Sanremo fino ad oggi a Milano, con salite da togliere la voglia di andare in bici, attacchi a ripetizione, momenti di vera sfida. La leadership di Contador ha rischiato di andare in frantumi, ieri, fra i tornanti del Colle delle Finestre, mentre il giovane Aru, con a fianco il sorprendente compagno di squadra Landa, tentava fino all’ultimo metro di prendersi la vittoria.

Finisce con Contador in rosa, Aru secondo a 1′ 53″, Landa terzo a 3′ 05″.

Il distacco del sardo non deve dare adito a recriminazioni, perché il primo in classifica generale è davvero più forte. Lo ha dimostrato a cronometro, lo ha dimostrato sul Mortirolo e, forse più di tutto, lo ha dimostrato nella gestione della crisi nella tappa di ieri.

Il giro lo aveva già vinto nel 2008 e, oggi, si conferma un grande interprete di corse a tappe, forse il migliore. Nel mezzo, la brutta vicenda del giro revocato nel 2011, che però non deve proiettare sospetti sulla vittoria di oggi.

Se Contador è una conferma, la bella notizia per il futuro è Fabio Aru. Secondo sul podio, esce da questo giro da vero campione: ha resistenza, grinta, intelligenza, coraggio e giovane età. Cioè tutto quello che serve per vincere domani.

La tappa di oggi, con Iljo Keisse primo sul traguardo a rimediare, almeno in parte, al giro un po’ deludente della Etixx, regala un sorriso anche ad un altro italiano, Giacomo Nizzolo, che si aggiudica la maglia rossa della classifica a punti davanti al fuoriclasse belga Gilbert.

Il giro di quest’anno sarà ricordato anche per essere stato quello dell’addio al ciclismo di uno dei più grandi velocisti di sempre.

179 vittorie in carriera e 9 vittorie di tappa al giro del 2004 su 10 sprint disputati (per decidere che aveva perso, l’unica volta che qualcuno era riuscito a stargli abbastanza vicino, c’è voluto il fotofinish): Alessandro Petacchi.

Da oggi, occhi puntati sul Tour, che prenderà il via il prossimo 4 luglio.

1 Trackback & Pingback

  1. Giro d’Italia 2015: vittoria finale a Contador | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche