Gli animali nella mitologia giapponese

Guide

Gli animali nella mitologia giapponese

Nella cultura giapponese gli animali hanno un ricco significato simbolico, talvolta mistico. Un segno che indica la considerazione in cui sono tenuti gli animali in Giappone è il fatto che ogni anno viene correlato ad un segno dello zodiaco; ogni segno è rappresentato da un animale e quindi si pensa che ogni anno abbia la personalità di tale animale. Raffigurazioni ultraterrene di animali sono ben visibili nell’arte giapponese, nella decorazione dei tessuti e della tappezzeria. Questi animali hanno il loro simbolismo, non sempre visibile all’occhio occidentale.

In Giappone il drago è un simbolo di prosperità.
Animali dello Zodiaco

I popoli giapponese e cinese seguono un sistema zodiacale basato sul calendario lunare, che è stato in uso in Asia dal 4000 a C. Ci sono 12 animali dello zodiaco, ognuno in grado di influenzare un intero anno. I segni sono: topo, bue, tigre, coniglio, drago, serpente, cavallo, pecora, scimmia, gallo, cane e maiale. Ogni animale ha proprie caratteristiche: si pensa che la persona assuma le caratteristiche dell’animale che disciplina l’anno in cui è nata. Una persona nata nell’anno del cane, ad esempio, dovrebbe essere leale e amichevole. Le persone nate nell’anno della scimmia sono giocherellone e divertenti.
Draghi

A differenza dei draghi presenti nelle fiabe occidentali, i draghi in Giappone sono una forza benevola. Originariamente rappresentati come protettori, si pensa anche che i draghi portino ricchezza e successo. Il drago giapponese è simile al drago cinese, tranne che viene rappresentato con tre artigli e non cinque. Si pensa che le persone nate sotto il segno del drago tendano ad essere orgogliose, focose e intellettuali.

Animali sacri

Il gallo è considerato sacro in Giappone, infatti può vagare libero e anche entrare nei templi shintoisti, in cui si ritiene che il loro verso mattutino sia un richiamo alla dea Amaterasu. In astrologia giapponese, il simbolo del gallo è associato all’abilità nelle arti marziali, probabilmente a causa della tradizione dei combattimenti dei galli nella cultura giapponese. Anche i cervi sono sacri in Giappone. A Nara, i cervi vagano liberi e sono diventati una parte dell’economia della città – i turisti vengono invitati a comprare il cibo per essi. Di questi cervi si ha notizia già dal 12 ° secolo circa e sono considerati di buon auspicio.

Creature Magiche

In Giappone, la giraffa prende il nome da una creatura mitologica chiamata “Kirin”. Si credeva che Kirin avesse poteri magici e potessero donare benessere e serenità. Simbolicamente la giraffa in Giappone è l’equivalente del unicorno occidentale; avvistare un kirin porta fortuna. Kitsune è una specie di volpe che vive in Giappone, ma è anche considerata detentrice di proprietà magiche. Questi animali sono adorati nella religione shinto. Sono considerati come aiutanti del dio del riso Inari e spesso sono raffigurate insieme al dio nelle statue e altre opere d’arte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...