Gli effetti collaterali della caffeina COMMENTA  

Gli effetti collaterali della caffeina COMMENTA  

La caffeina è una sostanza chimica naturalmente presente in molti alimenti, come tè e caffè. Viene anche prodotta sinteticamente e aggiunta ad alimenti come la soda carbonata. Come diuretico e stimolante, la caffeina ha molti effetti collaterali.

Effetti collaterali generali

In generale, la caffeina ha pochi effetti collaterali diversi dal battito cardiaco accelerato, lo stare svegli e un maggior bisogno di urinare.


Caffeinismo

Quando un individuo consuma regolarmente una quantità significativa di caffeina (come 600 milligrammi al giorno, anche se il caffeinismo può verificarsi con una minore quantità di caffeina), può sperimentare ansia, stanchezza, disturbi del sonno, tremori e depressione.


Gastrointestinali

Alcuni individui sperimentano disturbi gastrointestinali, diarrea, nausea, vomito e crampi dopo aver consumato caffeina.

Sintomi rari significativi

Alcune persone sperimentano confusione, orticaria, prurito, difficoltà respiratorie, gonfiore della bocca, senso di oppressione al petto, dita delle mani e dei piedi fredde o pallide, vertigini, allucinazioni, battito cardiaco irregolare, crampi alle gambe o debolezza, intorpidimento o formicolio alle estremità, piaghe rettali, ronzio nelle orecchie, convulsioni o polso debole. Se si sperimenta uno qualsiasi di questi sintomi bisogna contattare tempestivamente un medico.


Malattia fibrocistica del seno

La malattia fibrocistica del seno ha una correlazione con il consumo di caffeina nelle donne, poiché consumando dai 31 mg ai 250 mg di caffeina al giorno aumentano le possibilità di sviluppare questa malattia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*