Gli errori da evitare durante il matrimonio COMMENTA  

Gli errori da evitare durante il matrimonio COMMENTA  

Quali sono i segreti di un’unione felice e duratura? Non c’è una pozione magica che possa assicurare di essere felicemente in coppia per sempre, ma è utile sapere cosa è giusto evitare per far durare il matrimonio. Eccovi qualche esempio pratico da diffondere ad amiche e amici sposati.


1)      Aspettare che lui/lei cambi: nutrire l’aspettativa che il coniuge dopo il matrimonio cambi, migliori, abbandoni abitudini o atteggiamenti che aveva prima di sposarsi è uno degli errori più comuni. In realtà, nessuno riesce mai a cambiare in modo radicale dopo le nozze, quindi conviene accettare l’altro per quello che è.

2)      Permettere ai parenti di intromettersi nella relazione: quando ci si sposa bisogna comprendere fin da subito che la propria famiglia di origine non può avere la stessa importanza e lo stesso peso di prima. Le esigenze della famiglia formata con il marito (o con la moglie) devono essere considerate prioritarie rispetto alle altre.


3)      Non tollerare compromessi: per molte coppie risulta più facile gettare via tutto, piuttosto che fare i conti con gli atteggiamenti e le circostanze che producono contrarietà. In una unione bisogna accettare l’idea che ci possano essere momenti di difficoltà, da risolvere con un po’ di pazienza e qualche piccolo compromesso.


4)      Non ascoltare il partner: l’ascolto, inteso come capacità di interessarsi davvero a quello che l’altro dice, è la chiave per creare legami affettivi forti, intensi e durevoli. Vale con gli amici, i colleghi, i collaboratori, i figli, e ancora di più con il coniuge.

L'articolo prosegue subito dopo


5)      Non coltivare interessi comuni: condividere un hobby o una passione è un collante per la coppia. Aiuta, infatti, a creare precisi rituali che giorno dopo giorno rendono i partner reciprocamente indispensabili e, in più, assicura l’opportunità di divertirsi quando si sta insieme.

6)      Trascurare il proprio aspetto: ingrassare, non avere cura della propria igiene, vestirsi in modo sciatto quando si gira in casa è vietatissimo, se ci si vuole mantenere attraenti all’occhio dell’altro. Diversamente, si condanna a morte il desiderio del partner spingendolo verso persone che hanno un aspetto più curato e gradevole.

7)      Ignorare i problemi di sesso: fare l’amore con passione e trasporto è un elisir di lunga vita per un rapporto coniugale. E’ bene allora non ignorare eventuali segnali di allarme (trascuratezza, disinteresse nei confronti del sesso, svogliatezza, niente trasporto o coinvolgimento nel rapporto sessuale), cercando subito di capire che cosa non va e per quale ragione, se occorre con l’aiuto di uno specialista.

8)      Non lasciare al partner i suoi spazi: è importante che il coniuge dia all’altro la possibilità di ritagliarsi uno spazio personale in cui sentirsi libero di fare quello che vuole, nonché concedere a se stessi la medesima opportunità. Disporre di ogni minuto del tempo libero del coniuge significa imporre una costrizione.

9)      Maltrattare il partner in pubblico: interrompere il partner mentre parla, magari sottolineando che quanto dice è noioso, o deriderlo, rimproverarlo davanti ad amici o familiari è uno dei modi più rapidi ed efficaci per spingerlo a considerare il matrimonio una trappola da cui liberarsi.

10)   Essere spietati con la sua famiglia: non giova al matrimonio criticare aspramente i genitori e i fratelli del coniuge, o in genere la sua famiglia di origine. Un simile atteggiamento viene di solito interpretato come un attacco personale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*