Gli estranei Pechino Express 2016: Silvia Farina e Marco Cubeddu COMMENTA  

Gli estranei Pechino Express 2016: Silvia Farina e Marco Cubeddu COMMENTA  

Gli estranei Pechino Express 2016: Silvia Farina e Marco Cubeddu
Gli estranei Pechino Express 2016: Silvia Farina e Marco Cubeddu

Pechino Express 2016, ecco i concorrenti presentati coppia per coppia: è la volta degli estranei, Silvia Farina e Marco Cubeddu

Dopo la prima puntata è stata una delle coppie più “attenzionate” dai telespettatori, quella degli estranei, ovvero Silvia Farina e Marco Cubeddu. Nello show condotto da Costantino della Gherardesca, infatti, una coppia del genere è davvero sinfolare: si chiamano “estranei”, infatti perchè non si sono mai visti prima di affrontare insieme l’avventura di Pechino Express. In particolare Silvia ha colpito i telespettatori per la sua estrema serenità e la capacità di non lasciarsi abbattere dalle difficoltà. In un’intervista rilasciata a Gay.it ha spiegato che in genere questo lato del suo carattere non è così preponderante, ma la televisione ha il potere di enfatizzare tutto, soprattutto le emozioni, e c’è il rischio di diventare marionette, senza volerlo. Sembra però che la coppia televisivamente stia funzionando molto bene: saranno loro ad arrivare per primi a Tula, Messico, tappa finale del viaggio?

PECHINO EXPRESS 2016, GLI ESTRANEI: SILVIA FARINA – Adesso è ora di conoscere singolarmente i due protagonisti, partendo proprio da Silvia, make up artist e beauty consultant. Non ha mai fatto viaggi che poi si siano rivelati delle avventure estreme, ma non per questo le manca lo spirito di avventura: infatti è una persona competitiva ma senza mostrarlo troppo. La più grande sfida è quella con se stessi e a voolte anche lasciar andare può servire per avere la vittoria finale. La sua principale fobia sono scarafaggi e insetti e spera di cavarsela in America Centrale anche parlando un po’ d’inglese. Sul suo compagno, ovviamente, è tutta un’ipotesi, poichè, appunto, non lo ha conosciuto se non prima di iniziare Pechino Express: si augura di trovare un uomo vero al suo fianco, non un pettegolo, e qualcuno che sappia completarla per poi poter formare una buona coppia nel gioco. Una persona pratica e diretta, ma che sappia essere anche accomodante senza essere polemico. Se vincesse, darebbe il ricavato in beneficenza.

Leggi anche: La Posada del Sol: hotel stregato e dimenticato a Città del Messico

PECHINO EXPRESS 2016, GLI ESTRANEI: MARCO CUBEDDU – Invece Marco è uno scrittore; inoltre è direttore della rivista letteraria “Nuovi Argomenti”: la letteratura è la sua grande passione, infatti userebbe il montepremi per poter pensare solo a scrivere e campare di rendita. Ha viaggiato molto e ricorda come viaggio più estremo quello in Palestina. La sua fobia sono le formiche, ma ci tiene talmente tanto ad apparire un uomo duro e tutto d’un pezzo che davanti alle telecamere fingerebbe di non essere nauseato da quei “piccoli cosini brulicanti”, come li chiama lui. Spera di trovare una ragazza intelligente, che riesca a rafforzarlo e con cui poter flirtare: la bellezza non è fondamentale per lui, e per questo si definisce una “brutta persona”. Il suo punto di forza è la coerenza comportamentale (oltre al fatto che parla bene l’inglese), il punto debole è che chi gli sta accanto deve riuscire ad aspettarlo finchè questa coerenza non esce fuori.

Leggi anche: Pechino Express 2016, gli innamorati: Lory Del Santo e Marco Cucolo

Intanto anche la seconda tappa ha i suoi vincitori: gli Spostati arrivano prima degli altri a Santa Fè e si guadagnano una notte in albergo e la possibilità di raggiungere con la macchina la prossima tappa del gioco.

Leggi anche

Grey's Anatomy e le teorie più bizzarre dei fan
TV

Grey’s Anatomy e le teorie più bizzarre dei fan

Le teorie dei fan sulla serie Grey’s Anatomy, teorie ragionate, teorie a volte assurde ma altre volte realistiche, eccone qualche esempio.   Tra i fan della serie Grey’s Anatomy ultimamente si sono accese polemiche e si sono sviluppate delle teorie, tra cui spicca in primissima quella secondo cui Shonda Rhimes con  la produzione di Grey’s Anatomy avrebbero innescato i meccanismi della drammatica morte di Derek Shepherd già fin dai  primissimi episodi della serie. Esattamente stiamo parlando  del secondo episodio della prima stagione,  “The First Cut is the Deepest” (1.02), episodio in cui Derek sta sorvegliando una paziente che è stata vittima di alcune violenze e  che si trova Leggi tutto
About Modestino Picariello 459 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*