Gli incidenti aerei più gravi

Guide

Gli incidenti aerei più gravi

Ecco gli incidenti aerei più gravi degli ultimi anni:

3 maggio 2006 – RUSSIA – 113 morti nello schianto nel Mar Nero di un Airbus A320
della compagnia armenia Armavia.

9 luglio 2006 – RUSSIA – 124 morti nell’incidente in fase di atterraggio di
un Airbus A310 della compagnia aerea russa Sibir a Irkoutsk .

22 agosto 2006 – UCRAINA – 170 morti nello schianto di un Tupolev.

29 settembre 2006 – BRASILE – Un Boeing 737 della compagnia brasiliana Gol si schianta
nella foresta amazzonica: 155 morti.

5 maggio 2007 – CAMERUN – Un aereo della compagnia Kenya Airways, con 114
persone a bordo, precipita poco dopo il decollo dall’aeroporto di Douala.

18 luglio 2007 – BRASILE – Un Airbus A320 della compagnia brasiliana Tam prende fuoco: 199 morti.

20 agosto 2008 – SPAGNA – 154 persone perdono la vita nell’incidente occorso a un
aereo della compagnia spagnola Spanair.

1 giugno 2009 – OCEANO ATLANTICO – Un Airbus A330 dell’Air France si inabissa in
mare durante la rotta tra il Brasile e la Francia: 228 morti.

30 giugno 2009 – ISOLE COMORE – Un Airbus A310 della compagnia aerea yemenita
Yemenia si inabissa al largo delle Comore: c’è una sola superstite, una bambina di 12 anni.

15 luglio 2009 – IRAN – Un aereo della compagnia iraniana Caspian Airlines precipita nella regione di Qazvin: 168 morti.
2010

25 gennaio 2009 – LIBANO – Un Boeing 737 dell’Ethiopian Airlines si inabissa in mare
con 90 persone a bordo.

10 aprile 2009 – RUSSIA – Un aereo Tupolev 154 con il presidente polacco Lech Kaczynski
a bordo e altre 95 persone, si schianta in
fase di atterraggio in una foresta vicino a Smolensk, nell’ovest della Russia.

12 maggio 2009 – LIBIA – Un Airbus A330 della compagnia libica al Afriqiyah, proveniente
da Johannesburg, si schianta all’aeroporto di Tripoli e provoca oltre cento morti.

Un
bambino olandese di otto anni sarebbe l’unico superstite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*