Gli Omega 3 alleviano la stanchezza dei trattamenti contro il cancro al seno

Salute

Gli Omega 3 alleviano la stanchezza dei trattamenti contro il cancro al seno

 Le donne sopravvissute al cancro al seno che mangiano grassi omega 3, inclusi in gran parte nel pesce grasso come il salmone, il tonno e lo sgombro, possono contare su una massiccia dose di energia in piu’ durante la giornata.

Questo è il risultato dello studio del National Cancer Institute degli Stati Uniti apparso sul Journal of Clinical Oncology ieri.

Molte pazienti che subiscono i trattamenti contro il cancro accusano una sensazione di stanchezza persistente anche anni dopo la fine della terapia e mentre esistono gia’ prove che un buon sonno e l’esercizio fisico regolare aiutino a stare meglio, poco si sa sugli effetti di una sana alimentazione.

 “Abbiamo dimostrato – ha spiegato l’autrice Rachel Ballard-Barbash – che l’alto apporto di acidi grassi polinsaturi omega 3 diminuisce la sensazione di pesantezza e fatica.

E’ fondamentale quindi preferire i grassi omega 3 ai grassi omega 6 c he si trovano nella margarina, negli oli vegetali e in una serie di snack, dolci e cibi da fastfood”.

I ricercatori hanno studiato il legame tra l’assunzione di omega 3 e la stanchezza tra 633 pazienti sopravvissute al cancro al seno. Complessivamente, il 42 per cento delle donne si considerava ‘affaticata’ tre anni dopo la diagnosi. Le donne che avevano assunto piu’ omega 3 nella dieta avevano avvertito quote inferiori di stanchezza, in particolare se avevano assunto pillole di olio di pesce: tra queste, soltanto il 23 per cento lamentava stanchezza.

“Bisogna che le pazienti quindi consumino pesce un paio di volte alla settimana”, ha concluso Ballard-Barbash. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

unghie
Salute

Come ammorbidire le unghie spesse dei piedi prima di tagliarle

23 maggio 2017 di Redazione Notizie.it

Le unghie dei piedi vanno tagliate regolarmente. Si tratta di un’operazione semplice che, però, in presenza di unghie spesse, necessita di una maggiore attenzione. Ecco una breve descrizione di come ammorbidire le unghie, non incorrere in tagli dolorosi o, peggio, nelle unghie incarnite. Un’occasione per rilassarsi e prendersi cura di se stesse.

Loading...
Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.