Gli scatti della fotografa cuneese Chiara Panero esposti agli Ex Lavatoi COMMENTA  

Gli scatti della fotografa cuneese Chiara Panero esposti agli Ex Lavatoi COMMENTA  

Cuneo – Mercoledì 15 maggio, alle 21, agli Ex Lavatoi di Cuneo il progetto “CN/PhotoArt”, curato da Cornelio Cerato, prosegue e si rinnova per la quarta volta grazie agli scatti di Chiara Panero. Fino al 2 giugno, nel locale di via della Pieve 3, infatti, sarà possibile ammirare i lavori della fotografa cuneese durante gli orari di apertura al pubblico del locale: ossia dalle 19 alle 00,30, nei giorni di mercoledì, giovedì e domenica, e dalle 19 alle 3 il venerdì e il sabato. Per ulteriori informazioni telefonare al numero 333-2615610.

Leggi anche: Incassi al botteghino: il 2015 è l’anno della ripresa per Cinema e Teatro

Chiara Panero, è nata e vive a Cuneo, ma ha conseguito il Master in Fotografia di Moda presso Elite Fashion Academy a Milano e il corso di specializzazione in Grafica Pubblicitaria e fotoritocco, sempre nel capoluogo lombardo. Ha collaborato, inoltre, con numerose agenzie di comunicazione in qualità di fotografo/visual e prestato la sua abilità con la macchina fotografica per l’agenzia milanese di moda New Fashion oltre che per Patricia Bermeo Model Agency, Style Fashion Agency. Ha realizzato anche diversi servizi fotografici per il Magazine CoolHunterItaly, collaborando poi con Louis Vuitton South Europe, nel dipartimento Visual. Chiara Panero ha all’attivo numerose mostre personali e collettive organizzate tra Piemonte (Cuneo, Torino e Alessandria), Lombardia e Toscana e nel mese di giugno inaugurerà uno studio tutto suo in piazza Seminario 6 a Cuneo, dove ha in previsione di organizzare laboratori fotografici, corsi di formazione in ambito visual-vetrinistica e attività di wedding planner.

Leggi anche: Giubileo della Misericordia: il Papa apre la Porta di San Giovanni in Laterano

Leggi anche

attentato-terroristico-istanbul
Esteri

Attentato terroristico a Istanbul: autobomba vicino allo stadio, 13 morti

Ore di terrore a Istanbul per un attentato terroristico avvenuto vicino allo stadio della squadra di calcio Besiktas. Un'esplosione devastante, visibile a chilometri di distanza, quella provocata da un'autobomba diretta contro un bus di poliziotti anti-sommossa, che ha ucciso almeno 13 persone, ferendone a decine; si tratta di un bilancio ancora provvisorio che potrebbe peggiorare nelle prossime ore. Tutto è accaduto dopo la conclusione del match della massima divisione turca tra il Besiktas e il Bursarpor. Mentre i giornalisti erano impegnati nei commenti e nelle interviste del dopo partita si è sentita una fortissima esplosione, catturata anche in diretta tv. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*