Gli studenti ungheresi protestano contro i tagli allo stato COMMENTA  

Gli studenti ungheresi protestano contro i tagli allo stato COMMENTA  

Budapest – Centinaia di studenti si sono radunati lunedì, mettendo pressione al governo perché rinunci ai piani per i tagli nel finanziare la scuola.

I protestanti hanno camminato dal centro di Budapest alla stazione radifonica che trasmetteva una serie di richieste degli studenti che cantavano l’inno nazionale fuori sotto la pioggia.


E’ stato il terzo raduno contro la riforma dell’educazione da quando il governo ha deciso di fare dei tagli sull’educazione nel mese di dicembre.


Il Primo Ministro, Viktor Orban, che ha iniziato la sua carriera politica quando era studente nel 1980, ha promesso sabato di garantire l’educazione gratuita per coloro che hanno certi requisiti. Non ha fornito dettagli sui piani, che il governo discuterà mercoledì.


La protesta potrebbe essere politicamente dannosa per il governo conservatore che ha vinto con i 2/3 della maggioranza parlamentare nel 2010, ma ha perso la leader del socialisti rivali e ha pochissime speranze di tagliare prima delle elezioni del 2014.

L'articolo prosegue subito dopo


“Il problema dell’educazione potrebbe essere un danno per il governo se diventa un argomento di discussione durante i banchetti natalizi”, ha detto l’analista politico Kiszelly.

“Il governo sta per fare marcia indietro e noi scopriremo più tardi se essi saranno in grado di riudrre il danno”, ha aggiunto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*