Gli uomini raggiungono la maturità a 43 anni

Attualità

Gli uomini raggiungono la maturità a 43 anni

Interessante il risultato di un sondaggio condotto dal canale televisivo Nickleodeon in vista del lancio della serie intitolata “Wendell & Vinnie”, che però in fondo ha confermato ciò che molte donne pensano: i maschi diventano “maturi” più tardi rispetto alle femmine. Lo scarto temporale tra i due può raggiungere anche i dieci anni, 32 anni per le donne, 43 anni per gli uomini. Un terzo delle donne interpellate nella ricerca ha confessato di aver rotto una relazione amorosa con un uomo “troppo bambino”.

Alcune hanno chiuso storie d’amore in cui costrette per l’immaturità del partner a fargli da mamma, prevedendo che tale atteggiamento non potesse cambiare nel futuro. Ma a quanto pare agli uomini non dà molto fastidio essere definiti “eterni Peter Pan”: per parecchi di loro maturità fa rima con vecchiaia. Meglio allora essere considerati ancora giovincelli frizzanti e dinamici, soprattutto agli occhi del gentil sesso. Per quattro intervistati su dieci la mancanza di maturità non è vista come un difetto.

2 Commenti su Gli uomini raggiungono la maturità a 43 anni

  1. Un articolo basato su un sondaggio fatto su un campione non rappresentativo ed eseguito con domande sconclusionate e soggettive. Solo un pirla potrebbe prendere 'sta cosa come lontanamente sensata.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...