Gomitiera da tennis: le migliori marche disponibili in rete

Gomitiera da tennis: le migliori marche da acquistare

Salute

Gomitiera da tennis: le migliori marche da acquistare

gomitiera
gomitiera tennis

Le fasce elasticizzate per muscoli sono sempre più utilizzate dagli sportivi. Oggi ci concentreremo soprattutto sulle gomitiere da tennis, e sulle marche migliori

Le fasce elasticizzate per muscoli sono sempre più utilizzate dagli sportivi di ogni genere per i loro indubbi vantaggi, in particolare nel trattamento di determinate patologie. Oggi ci concentreremo soprattutto sulle gomitiere da tennis, fondamentali per chi soffre di epicondilite, più volgarmente conosciuta come “il gomito del tennista“. Ma andiamo a scoprire meglio cos’è, e poi quale gomitiera scegliere su Amazon per trattarla.

Epicondilite: cos’è

l gomito del tennista (chiamato anche epicondilite laterale) è un disturbo doloroso che colpisce non solo chi gioca a tennis, ma anche tutti coloro che fanno un largo uso del braccio; si tratta di una forma di tendinite che provoca un caratteristico dolore all’esterno del gomito che, se non viene curato, può causare addirittura perdita di funzionalità e mobilità del braccio.

Spesso si verifica dopo un uso eccessivo di muscoli e tendini dell’avambraccio, vicino al giunto del gomito, a prescindere dal gesto sportivo che dà il nome al disturbo.

In genere il paziente avverte fastidio e dolore sulla parte esterna dell’avambraccio superiore, appena sotto la curvatura del gomito, quando si solleva o piega il braccio, quando si stringono piccoli oggetti, quando si effettua un movimento di torsione, come ad esempio girare una maniglia o svitare un tappo. Risulta anche difficile l’estensione completa del braccio.

Le terapie non chirurgiche, proprio come l’uso della gomitiera, sono quasi sempre efficaci e si ricorre all’intervento solo come extrema ratio.

Anatomia del gomito

Il gomito è un’articolazione che aiuta a flettere il braccio e a ruotare il palmo della mano ed è formato da tre ossa: l’omero, l’osso dell’avambraccio superiore, e le due ossa dell’avambraccio inferiore, il radio e l’ulna. Le ossa dell’articolazione si muovono grazie ai muscoli, che sono attaccati alle ossa grazie ad appositi tessuti detti tendini.

Le due protuberanze ossee nella parte inferiore dell’omero si chiamano epicondili. Servono per attaccare i tendini all’omero.

I tendini e i muscoli attaccati agli epicondili aiutano a estendere il polso e le dita. Se i tendini sono infiammati e fanno male, il disturbo risultante è detto epicondilite laterale o gomito del tennista.

Cause

L’epicondilite è un infortunio dovuto all’uso eccessivo del braccio, a seguito della ripetizione di specifici movimenti; l’esempio classico è il gesto atletico che capita ai tennisti o a chi usa una racchetta, ma il disturbo può colpire anche in altri ambiti sportivi e professionali, come ad esempio chi sta molto tempo con gli arti superiori fermi nella stessa posizione per altri motivi, come un dattilografo, un pianista o uno scrittore che usi la tastiera.

I tendini servono per estendere il polso e le dita, quindi se sono danneggiati o infiammati da microtraumi in conseguenza di movimenti ripetitivi sportivi o lavorativi si inizia ad avvertire il dolore durante l’utilizzo del polso, dolore che poi si estende al braccio e in alcuni casi anche alla mano.

Generalizzando, si verifica quindi in tutti i casi in cui muscoli e tendini dell’avambraccio sono tesi a causa di un’attività ripetitiva e/o faticosa; possono esserne colpiti sia sportivi allenati, che persone comuni chre magari non stanno facendo sport.

Il problema è quando manca l’abitudine al gesto.
Nonostante il nome di “gomito del tennista” e nonostante sia indubbio che la pratica di sport con la racchetta aumenti il rischio di sviluppare l’infiammazione (soprattutto ai primi allenamenti, se si gioca a lungo) si stima che solo una percentuale minima dei soggetti che ne soffre si infortuni giocando.

Uomini e donne sono colpiti in egual misura e l’età media di insorgenza è tra i 40 e i 60 anni.

Sintomi

I sintomi tipici del gomito del tennista possono includere:

  • dolore che va dalla parte esterna del gomito fino all’avambraccio e al polso,
  • dolore quando si usa il polso,
  • debolezza dell’avambraccio,
  • dolore che peggiora nel corso di settimane o mesi o durante l’uso della mano per fare presa, come le strette di mano, e nei diversi movimenti di torsione,
  • dolore durante l’estensione del braccio,
  • incapacità di tenere certi oggetti in mano, come ad esempio una penna.

L’entità del dolore è variabile a seconda dei casi, da un leggero fastidio può arrivare fino alla quasi inabilità di movimento del braccio; in genere un utilizzo ripetuto del polso causa un peggioramento del dolore.

In alcuni pazienti il dolore può anche presentarsi quando il braccio è a riposo, oppure di notte.

Un episodio di epicondilite dura solitamente tra sei mesi e due anni, ma nella maggior parte dei casi si può assistere a un completo recupero entro un anno circa.

Cura e terapia

L’epicondilite è in genere un disturbo che tende a migliorare spontaneamente ( quindi lo si può definire autolimitante), ma la maggior parte degli specialisti ritengono che sia utile l’applicazione dei seguenti cinque punti chiave per curare la parte infiammata:

  1. Protezione.

    Proteggete il gomito da ulteriori lesioni mettendolo a riposo. Se i sintomi sono provocati da attività o da sport particolari, non praticateli finché i sintomi non migliorano.

  2. Riposo. Non fate lavorare troppo il gomito, ma non lasciatelo nemmeno immobile. In molti casi è sufficiente indossare una guaina elastica sull’avambraccio di notte per diminuire i sintomi.
  3. Ghiaccio. Per diminuire il gonfiore usate la borsa del ghiaccio, i massaggi con la borsa del ghiaccio, i bagni nell’acqua fredda o la guaina elastica impregnata d’acqua fredda. Cercate di applicare il ghiaccio il prima possibile dopo la comparsa del dolore.
  4. Compressione. Usate una benda o una guaina elastica per comprimere la zona lesionata.
  5. Elevazione. Quando possibile cercate di alzare il gomito al livello delle spalle per prevenire o diminuire il gonfiore.

Il riposo è essenziale, soprattutto in termini di sospensione del movimento ripetitivo che potrebbe aver causato l’infiammazione, anche se purtroppo in caso di gesti professionali (idraulico, decoratore, …) non sempre è possibile.

Generalmente il disturbo persiste per diversi mesi, perchè i tendini purtroppo hanno tempi di guarigione particolarmente lunghi e perchè la mano è fondamentale nella vita quotidiana, quindi spesso è impossibile metterla a riposo e di conseguenza i tendini infiammati hanno difficoltà a guarire.

Gomitiere da tennis: ecco quale scegliere

Come detto, uno dei trattamenti migliori per curare il “gomito del tennista” è avere una buona gomitiera da tennis.

Andiamo a vedere le migliori e le marche più note

Mcdavid – Gomitiera elasticizzata

Mcdavid è una delle marche americane più famose per la protezione degli sportivi. Non solo: la sua mission è volta non soltanto a prevenire o limitare gli infortuni, ma anche e soprattutto a migliorare le prestazioni con strumenti specifici per ogni sport. L’azienda è nata nel 1969 e a oggi la sua qualità è conosciuta in tutto il mondo.

Quella che vi presentiamo qui è una gomitiera elastica di colore nero e disponibile in diverse grandezze, a seconda della circonferenza del braccio. Sono ottime le recensioni degli utenti che ne hanno apprezzato non soltanto l’elasticità, ma soprattutto la qualità del materiale usato. Infatti la gomitiera riesce a non impregnarsi del sudore dell’atleta, garantendo la prevenzione di quel fastidioso odore di marcio caratteristico del tessuto bagnato. La gomitiera resta ideale soprattutto per usi intensi da parte dei professionisti.

AGPtek Gomitiera

Un trattamento tre in uno per il gomito del tennista.

Il tutto fornito dalls AGPtek, a meno di 10 euro. Ma vediamo bene di cosa si tratta. Il pacchetto include: una manica a gomito, un supporto del gomito e un’impugnatura in silicone 40-lb. I vantaggi sono che favorisce il recupero muscolare, con la manica che allevia la rigidità del muscolo, liberando il braccio da ulteriore dolore e offrendo sollievo di ringiovanimento di borsite, artrite, osteoporosi, tendinite, gomito del golfista, dolore e disagio, permettendo di operare al massimo in ogni situazione. L’artiglio di mano 40-lb di silice rafforza i muscoli e i tendini del braccio per evitare futuri problemi dolorosi.
Il tutto riesce a essere versatile e facile da usare: la manica con design a cinturino è facile da usare per regolare il gomito del tennista. Il supporto del gomito ha una presa adatta per la circonferenza del braccio: 12,4-14 pollici. Questo lo rende versatile e senza problemi, perfetto per uomini e donne e ideale per tutti i tipi di sport, quali tennis, golf, pallacanestro, sollevamento pesi e molto altro ancora.

Gomitiera di Compressione Manicotto Supporto Fitness

Prodotta da CompressX, questa gomitiera ha diversi vantaggi. Innanzitutto un’ottima compressione, che la rende capace di fornire una pressione uniforme, distribuita lungo tutta l’articolazione del gomito. Sostiene, inoltre, l’articolazione del gomito per il recupero e la prevenzione dagli infortuni. Tutto questo porta a un moderato sollievo per un’ampia varietà di disturbi, come per esempio borsite e artrite.

Sono disponibili tre misure di questa gomitiera. La piccola si adatta a circonferenze del braccio da 22-24 cm; la media si adatta a circonferenze del braccio da 24-27 cm; la grande si adatta a circonferenze del braccio da 27-29 cm. Così si potrà scegliere la migliore per dare al gomito un maggiore sostegno e ammortizzazione, per grandi prestazioni.
Non bisogna poi dimenticare il confort. Il tessuto aderente e traspirante mantiene la stabilità articolare durante l’allenamento. La tecnologia anti-scivolo eviterà che si stacchi durante l’allenamento. Questo supporto è leggero e, può essere indossato sotto i vestiti per sostenerti durante il giorno.

Infine c’è la versatilità: si può usare per una serie di sport tra cui il baseball, il sollevamento pesi, il calcio, la pallavolo, il basket, l’hockey, il CrossFit, il wrestling e lo squash. Le possibilità sono infinite; bisogna essere sempre sicuri di utilizzare il giusto sostegno mentreci si allena.

Wimi sports Gomitiera

L’ultimo della rassegna è rappresentato da questa gomitiera che regala sollievo da tendinite e da dolori cronici all’avanbraccio. Possibilità di regolare la gomitiera in base alla propria taglia, tramite le linguette in Velcro. Prezzo molto competitivo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

disfotopsia
Salute

Come vivere con la disfotopsia

22 ottobre 2017 di Notizie

Se dopo un intervento alla cataratta si soffre di disfotopsia si può ricorrere a un paio di occhiali, all’uso di farmaci appositi o a un intervento chirurgico.

Modestino Picariello 758 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+