Google, i musei di tutto il mondo su internet - Notizie.it

Google, i musei di tutto il mondo su internet

Catania

Google, i musei di tutto il mondo su internet

Google ha presentato oggi Art Project, una collaborazione con alcuni dei più prestigiosi musei d’arte del mondo, tra cui la Galleria degli Uffizi, che offre a chiunque l’opportunità di scoprire e di vedere in rete oltre 1000 opere d’arte fin nei minimi dettagli. Negli ultimi 18 mesi, Google ha collaborato con 17 musei d’arte. Questa collaborazione ha visto la realizzazione di immagini in altissima risoluzione di alcuni dei capolavori dell’arte di tutti i tempi. Sul sito è possibile visionare oltre 1000 immagini di opere d’arte e fare un tour a 360° delle singole gallerie d’arte, grazie alla nuovissima tecnologia “per interni” di Street View.
Un tour virtuale dei musei con la tecnologia StreetView: sul sito googleartproject.com è possibile fare un tour virtuale dei musei, selezionare le opere di interesse e cliccarvi per avere maggiori informazioni o esplorare le opere in alta definizione, qualora disponibili. Il riquadro informativo permette di saperne di più sul dipinto, trovare altre opere dello stesso artista e vedere i video ad esso correlati.

Un “trolley” Street View, progettato appositamente per gli interni, ha effettuato foto panoramiche a 360° degli ambienti delle gallerie. Queste immagini sono state poi montate in modo da offrire una navigazione scorrevole di oltre 385 sale dei musei, come se ci si trovasse realmente all’interno gli edifici. Gli interni delle gallerie sono visibili anche su Google Maps con il servizio Street View.
Ciascuno dei musei coinvolti ha lavorato fianco a fianco con Google, per offrire la propria consulenza ed esperienza in tutte le fasi del progetto, dalla scelta delle collezioni alle indicazioni sull’angolatura degli scatti delle foto, fino a quali informazioni fornire a corredo dell’opera. Le opere che fanno parte del progetto spaziano dalla “Nascita di Venere” del Botticelli, icona della Galleria degli Uffizi di Firenze, a “No Woman, No cry” di Chris Offili, ai lavori post impressionisti di Cezanne sino all’iconografia Bizantina. E ancora: i soffitti della Reggia di Versailles, i templi Egizi e una collezione mondiale che va da Whistler a Rembrandt.

In totale, sono presenti opere di 486 artisti di tutto il mondo.
Un progetto che rende sicuramente più democratica la fruizione e il mondo dell’arte, inoltre è
uno strumento ideale per gli studenti o gruppi di studiosi che lavorano su particolari progetti o collezioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*