Governo: si va verso l’abolizione del bollo auto COMMENTA  

Governo: si va verso l’abolizione del bollo auto COMMENTA  

bollo

Il governo, in questi giorni, starebbe seriamente meditando sulla possibilità di abolire definitivamente il bollo auto, anche se questo provvedimento potrebbe comportare una riduzione di introiti da parte delle Regioni, per una cifra che si aggira attorno ai 5,9 miliardi di euro.


Ma tant’è che il Premier, Matteo Renzi, sembra intenzionato ad andare avanti sulla propria strada e forse già nella prossima legge di Stabilità e comunque entro la fine della legislatura, potrebbe annunciare l’addio ad uno dei balzelli più odiati dagli italiani. Per affrontare il nodo delle coperture, non è escluso che l’operazione possa cominciare alleggerendo il peso solo su alcune categorie: auto storiche, tasse sui passaggi di proprietà, neo-immatricolazioni o addirittura il superbollo.


Da una recente statistica si è evidenziato proprio che il bollo auto si colloca al secondo posto nella classifica delle imposizioni fiscali più odiate dagli italiani, proprio dietro all’Imu.

E’ una tassa che riguarda quasi 50 milioni di veicoli e, insieme all’addizionale Irpef, rappresenta l’unica entrata di cui le Regioni dispongono per riuscire ad ottemperare alle spese extrasanitarie.

L'articolo prosegue subito dopo

Come spiega il coordinatore degli assessori al bilancio per la Conferenza delle Regioni. Il gettito del bollo auto, ‘copre il 30% della parte del bilancio non sanitario della Regione’.

E’ probabile che, se il governo abolirà il bollo auto, i governatori daranno battaglia contro questa nuova iniziativa, a meno che il governo non trovi nuove fonti di entrata per coprire l’eventuale buco di bilancio. Il direttore del Servizio gestione tasse automobilistiche dell’Aci, Salvo Moretto, ha chiarito che “il gettito complessivo del comparto automotive è stato stimato nel 2014 pari a circa 72 miliardi di euro e la tassa automobilistica pesa per circa l’8%”.  Mentre è del 12% Il tasso di evasione complessivo. La speranza, in caso di abolizione, è che il bollo auto non venga sostituito da un ulteriore aggravio di tasse sulla circolazione, e che rappresenti, come accade spesso, solo un provvedimento acchiappa-voti.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*