Gragnano: rissa per un like a una ragazza

Gragnano
Gragnano: rissa per un like a una ragazza

Una diatriba nata su Facebook per alcuni commenti a delle ragazze, è sfociata in una rissa che ha coinvolto una ventina di persone. I carabinieri hanno arrestato tre persone.

Gragnano (Na) – Nell’era dei Social Network i corteggiamenti virtuali non sono una novità. Oggi basta un click per esprimere il gradimento, anche per una bella ragazza. È vero, i tempi sono cambiati ma fino a un certo punto.

Leggi anche: WhatsApp nel mirino del Garante: possibile violazione della privacy


Certe cose restano immutate, e se in passato bastava uno sguardo di troppo a una donna per scatenare una rissa, oggi basta anche un semplice like, di quelli che tutti noi, anche distrattamente, diamo a foto e commenti che appaiono in massa su Facebook, dove si è disposti a condividere tutto ma la donna no. E ci mancherebbe.

Leggi anche: Dentiera smarrita a Vigonovo, si cerca il proprietario


La storia che stiamo per raccontarvi viene da Sigliano, frazione del comune di Gragnano, in provincia di Napoli. Un Like di troppo, seguito da alcuni commenti poco graditi, è stato il pretesto per una ventina di persone a fronteggiarsi in strada e darsele di santa ragione.


Urla, spintoni, bastoni e persino un’ascia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri: qualcuno ha avuto il buon senso di allertarli prima che la situazione potesse degenerare pericolosamente. I militari del comando di Gragnano hanno arrestato tre persone, si tratta di Agostino Buonacera, 36 anni, e i fratelli Francesco e Pascal Lavano, rispettivamente di 43 e 38 anni.

L'articolo prosegue subito dopo


Per loro sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima: l’accusa è di rissa aggravata.

Altri partecipanti alla rissa si sono dileguati all’ascolto delle sirene. Il bilancio della rissa è di tre feriti lievi. Ma la vicenda non finirà qui. I militari sono al lavoro per identificare tutte le persone che hanno partecipato alla rissa. Per risalire alla loro identità si stanno analizzando i profili Facebook dai quali i militari si augurano di reperire informazioni utili alle indagini.

Leggi anche

denuncia-abusi-via-facebook
Esteri

Denuncia gli abusi del suo ragazzo su Facebook: le foto shock

Una ragazza scozzese ha trovato il coraggio di denunciare la violenza del suo ragazzo con un gesto forte: posta le foto dei suoi lividi su facebook Kelsie Skillen è una ragazza scozzese di 19 anni, vittima del suo ragazzo. Purtroppo non è né la prima né sarà, probabilmente, l'ultima donna ad aver subito violenza dal proprio compagno, però Kelsie ha trovato il modo per fare qualcosa di concreto contro questo fenomeno terribile che non sembra inlcine a cessare. Sulla sua pagina del profilo di Facebook infatti, Kelsie ha pubblicato un posto di denuncia per il suo ex, completo delle fotografie Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*