Gran Bretagna: pubblicate le foto dei 20 evasori fiscali più ricercati

Roma

Gran Bretagna: pubblicate le foto dei 20 evasori fiscali più ricercati

 

Sul sito dell’Fbi. Si trovano i volti dei criminali most wanted, il fatto curioso è che tra le foto pubblicate dall’Her Majesty Rvenue and Customs, l’”Equitalia” Inglese., non ci sono quelle di criminali o narcotrafficanti ma quelle dei 20 evasori fiscali più ricercati del Regno Unito. Il governo, stufo delle continue truffe sull’Iva , del riciclaggio di denaro sporco, dell’importazione illegale di sigarette ed altri generi, che ha causato un buco di 756 milioni di sterline, ha pubblicato per la prima volta online i dati personali dei truffaldini e chiede una mano ai sudditi: “Gli inglesi ci aiutino a scovarli e arrestarli”.

La giustizia britannica ha già processati e condannati in contumacia qualche losco figuro per il mancato pagamento del Vat (la Value added tax, l’equivalente della nostra Iva), cui si devono 320 dei 756 milioni mancanti. Tra questi il numero uno è Nasser Amed, 40 anni, che con i suoi complici l’ha evasa per 156 milioni e il tribunale di Bristol l’ha condannato a 7 anni.

L’uomo tuttavia è scappato prima del verdetto e adesso si gode i suoi quattrini a Dubai o forse in Pakistan

Su ogni identikit si trova la voce : “Estimated cost to taxpayer”, il calcolo di quanto danno economico ha arrecato l’evasore ai contribuenti e in basso ad ogni ogni profilo l’accorato invito :“Potete fornire segnalazioni allo HMRC’s Customs, Excise and VAT fraud chiamando lo 0800 595 000, inviando una mail a bit.ly/PoT0Wx oppure sul sito www.crimestoppers-uk.org“,See full size image

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Clochard
Roma

Vaticano: clochard allontanati da piazza San Pietro

22 settembre 2017 di Alice Scolamacchia

Gendarmeria vaticana ha allontanato i senzatetto per esigenze di “decoro” pubblico in un luogo frequentato da migliaia di pellegrini e turisti. Il direttore della Sala stampa della Santa Sede: “Questioni di sicurezza”. La sera potranno continuare a dormire sotto portici.