Gran Premio di Spagna: Tutto quello che c’è da sapere sulla gara di Barcellona COMMENTA  

Gran Premio di Spagna: Tutto quello che c’è da sapere sulla gara di Barcellona COMMENTA  

Non è stato tanto tempo fa, quando il Gran Premio di Spagna e il Circuito di Catalogna erano sinonimo di noia, vista la mancanza di sorpassi.


Nelle tre gare dal 2008 al 2010 ci sono stati una media di soli due manovre di sorpasso, ma questo è cambiato drammaticamente 12 mesi fa quando ce ne sono stati 51 in totale.


L’introduzione della DRS (sistema di riduzione della resistenza) ha rappresentato 29 di coloro che, con una nuova gomma Pirelli hanno avuto un altro effetto.


Poiché il numero medio di sorpassi è aumentato nel corso delle prime quattro gare di questa stagione rispetto alla scorsa, speriamo che il trend continuerà in questo fine settimana per assicurare che Barcellona non è più una noia.

L'articolo prosegue subito dopo


In vista della gara, ecco tutte le statitiche e fatti principali:

Luogo: Circuito di Catalogna, Barcelona

Lunghezza del circuito: 4.655km/2.892 miglia

Giri: 66

Distanza da percorrere: 307.104km/190.825miles

Giro record: 1min 21.670secs (Kimi Raikkonen, 2008)

2011 vincitore: Sebastian Vettel (Red Bull)

2011 pole position: Mark Webber (Red Bull) 1:20.981

2011 il giro più veloce: Lewis Hamilton (McLaren) 1min 26.727secs

Numero di curve: 16 (7 a sinistra / 9 a destra)

Composti di pneumatici da utilizzare: dure / morbide

Sorpassi: bassa

Motore gravità: bassa

Freno gravità dell’usura: media

Giro Velocità media: 184kph (114,34 mph)

Potenza massima per giro: 53 per cento

I cambi di marcia al giro: 40 (corsa = 2640)

2011 strategia vincente: 4 fermate (L9, 18, 34, 48)

Totale gara pit-stop: 77

Totale ‘normali’ sorpassi: 22

Totale sorpassi DRS: 29

Numero di safety car a partire dal 2002: 4

Nella storia della F1 ci sono stati solo tre occasioni in cui ci sono stati cinque vincitori diversi – 1967, 1975 e 1983.

La Pole position di Sebastian Vettel l’ultima volta in Bahrain è stata la 31esima della sua carriera in F1. Solo cinque piloti – Michael Schumacher (68), Ayrton Senna (65), Jim Clark, Alain Prost (entrambi 33) e Nigel Mansell (32) ne hanno di più.

Nel prendere la bandiera a scacchi in Bahrain, Vettel ha 22 vittorie al suo nome, lo stesso di Damon Hill.

Vettel ha ora 17 vittorie dalla pole position, eguagliando il numero di Mansell, con solo Schumacher (40), Senna (29) e Prost (18) davanti a lui.

Il compagno di squadra Mark Webber è finora arrivato quarto in tutte le quattro gare.

Il Circuito di Catalogna è stato un appuntamento fisso nel calendario dal 1991.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*