Grecia, madre dodicenne vende il figlio di poche settimane COMMENTA  

Grecia, madre dodicenne vende il figlio di poche settimane COMMENTA  

ROMA  – Venduto dalla madre, come una merce qualsiasi. E’ successo a Xrysoupoli, piccola cittadina della Grecia centrale, dove una ragazza di 12 anni ha tentato di vendere il figlio di appena dieci settimane. La giovane madre è stata arrestata, con l’accusa di adozione illegale, insieme alla zia quarantunenne e ai genitori di quest’ultima, da una coppia di poliziotti in borghese che, dopo aver ricevuto una soffiata, hanno trattato per “l’acquisto” del neonato per 12.500 euro. Il bambino portato in ospedale e ricoverato per alcuni accertamenti, è tenuto ora in osservazione. La ragazzina, invece, dopo essere stata ascoltata da un giudice, dovrebbe essere rilasciata.


Maurizio Salerno

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*