Grecia, oggi il Parlamento vota il piano d’austerità

Esteri

Grecia, oggi il Parlamento vota il piano d’austerità

Striscione di protesta sull'acropoli

Questo pomeriggio al Parlamento greco si voterà il piano di austerità , che se approvato dovrebbe garantire il via libera ai 130 miliardi di euro previsti dal secondo piano di salvataggio concordato con Unione Europea e Fondo Monetario Internazionale.

Nel messaggio che il premier Loukas Papademos ha rivolto alla nazione ieri sera l’ex governatore della Banca di Grecia ha ricordato che la bocciatura del piano porterebbe il Paese al fallimento, dunque a “una catastrofe”, al “caos sociale” e all’”uscita dall’euro”. “Sappiano che le nuove misure colpiranno i greci nel breve termine. Lo sappiamo. Ma i costi sociali non si possono paragonare con il disastro” che seguirebbe alla bocciature del piano: “Siamo giunti al Punto Zero” (espressione greca che sta per “punto di non ritorno”) – ha concluso Papademos.

Nonostante i dettagli sulle nuove misure d’austerità decise dal governo non siano ancora stati pubblicati, si prevedono tagli del 22% del salario minimo, la fuoriuscita di 15mila dipendenti pubblici, liberalizzazioni a ulteriori tagli ad alcuni tipi di pensione.

Striscione di protesta sull'acropoli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche