Grexit: incontro notturno Tsipras Juncker, accordo vicino

News

Grexit: incontro notturno Tsipras Juncker, accordo vicino

I negoziati fra la Grecia e i suoi creditori sono entrati nella fase finale, in vista del pagamento al Fondo Monetario Internazionale della prima rata del prestito (circa 300 milioni di euro), prevista per domani 5 giugno.

Nella notte si è svolto un incontro fra il premier greco Alexis Tsipras, il presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker e il capo dell’Eurogruppo, l’olandese Jeroen Dijsselbloem.

L’incontro è stato definito positivo da tutti, anche se non ha prodotto un accordo vero e proprio. Ottimista soprattutto Tsipras, che si è dichiarato soddisfatto in particolare perché le parti condividono l’idea di mettere fine alla politica dell’austerity in quanto “nessuno vuole più fare gli stessi errori”.

La situazione resta in ogni caso molto complessa. Da un lato ci sono il governo di Atene, che punta alla crescita economica, e il popolo greco, che rifiuta ogni misura di austerità. Dall’altro ci sono i creditori, che intendono recuperare i prestiti, e i governi europei, che intendono applicare ad Atene i criteri validi per tutti.

I principali punti di discussione sembrano al momento essere due.

In primo luogo la questione del debito pubblico, dove il governo greco propone obiettivi di avanzo primario iniziali attorno all’1% (biennio 2015 – 2016), contro il 3% del 2015 e il 4.5% del 2016 previsti dagli accordi precedenti. I creditori sembrano disposti ad accettare una via di mezzo, ma bisogna capire a quali percentuali Atene è disposta ad arrivare.

In secondo luogo la questione delle pensioni: l’Unione Europea vorrebbe arrivare ad un’età pensionabile di 67 anni, bloccando nel contempo ogni possibilità di prepensionamento, mentre in Grecia sembrano disposti, per il momento, ad una riforma a partire solo dalla fusione dei diversi fondi pensione, rifiutando ogni taglio, a partire dai licenziamenti.

1 Trackback & Pingback

  1. Grexit: incontro notturno Tsipras Juncker, accordo vicino | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...