Grexit: Juncker non vuole parlare con Tsipras

News

Grexit: Juncker non vuole parlare con Tsipras

Jean Claude Juncker, ieri, ha rifiutato un colloquio telefonico con Alexis Tsipras.

Al primo ministro greco, infatti, il Presidente della Commissione Europea, che al momento si trova al G7 in Germania, ha deciso di non concedere un nuovo confronto, seppure informale, sulla situazione del debito di Atene.

Il motivo è che la Commissione non ritiene che ci siano novità di cui discutere.

Dopo la fitta rete di incontri degli scorsi giorni, conclusasi con l’annuncio che la Grecia non avrebbe pagato la prima rata della restituzione dei prestiti prevista per il 5 giugno (è stato chiesto e ottenuto lo slittamento a fine mese), i toni duri adottati da Tsipras nel riferire al suo Parlamento che le proposte dei creditori sono “irrealistiche” non devono essere stati graditi da Juncker e dalla Commissione, che hanno deciso di rispondere assumendo una posizione ferma e distaccata.

Nessun colloquio ulteriore, neppure (o, forse, a maggior ragione se) informale con i greci fino a mercoledì prossimo, data prevista per l’incontro fra Juncker, Tsipras e il ministro olandese e capo dell’Eurogruppo Dijsselbloem.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche