Grexit: lo spettro referendum fa riaprire i negoziati

News

Grexit: lo spettro referendum fa riaprire i negoziati

A un giorno dall’annuncio del referendum da parte del leader greco Alexis Tsipras, la Commissione Europea rilancia un nuovo scenario al tavolo dei negoziati.

Il presidente Jean Claude Juncker deve avere realizzato che quanto aveva affermato il commissario Moscovici (il quale aveva accennato a possibili nuove proposte) sia davvero la strada da percorrere per evitare di infilarsi in quella che invece porta dritta alla Grexit, fra le braccia del popolo ellenico, che potrebbe decidere ‘di pancia’, ignorando ogni tecnicismo o il quadro intero delle implicazioni.

Nella tarda serata di ieri, quindi, sembra che Tsipras abbia ricevuto una telefonata distensiva da parte dell’UE, con relativa nuova proposta per uscire dallo stallo. Da Atene, dopo un primo secco no ad ogni ulteriore trattativa e la promessa di un altrettanto secco no al referendum di domenica prossima, è arrivata infine una controproposta: Tsipras vuole un accordo con il fondo salva stati per coprire circa 30 miliardi di scadenze nei prossimi 2 anni, promettendo nel frattempo di procedere ad una totale ristrutturazione del debito.

Un nuovo Eurogruppo in teleconferenza si dovrebbe svolgere già questa sera, quando scadrà la possibilità di accedere ai 16 miliardi di finanziamento e, allo stesso tempo, sarà passato il termine per il pagamento della rata di giugno (1.6 miliardi) al FMI.

Ora Tsipras sembra avere il coltello dalla parte del manico, perché potrà fare leva sullo spettro del referendum quando discuterà delle clausole che dovrebbero permettere ad Atene di accedere al fondo salva stati: di solito, si tratta di clausole molto stringenti, ma, in questo caso, potrebbero rappresentare nulla, o poco, di diverso rispetto a ciò che la Grecia ha già stabilito di fare.

Chi gradisce meno di tutti la nuova situazione sembra essere la Germania, da cui arrivano il gelido commento di Angela Merkel (“Stanotte a mezzanotte scade il programma, io non conosco altri segnali concreti”) e quello minaccioso di Wolfgang Schaeuble (“Atene resterà nell’euro anche con un no al referendum”).

2 Trackback & Pingback

  1. Grexit: lo spettro referendum fa riaprire i negoziati
  2. Grexit: lo spettro referendum fa riaprire i negoziati | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...