Grexit: proposta di accordo, ma Atene non accetta ultimatum

News

Grexit: proposta di accordo, ma Atene non accetta ultimatum

Si fa sempre più delicato il dialogo fra Atene e l’Europa sul tema del debito greco.

Il primo ministro ellenico Alexis Tsipras ha annunciato di avere presentato, proprio ieri, una proposta di accordo con i creditori, sottoponendola all’Unione Europea. Il contenuto del documento non è stato reso noto, ma, secondo le parole dello stesso Tsipras, dovrebbe trattarsi di una bozza di intesa improntata al massimo realismo, “per far uscire la Grecia dalla crisi”.

Nessun dubbio circa la necessità di onorare il debito, evitando l’uscita della Grecia dall’area euro, ma Tsipras ha voluto precisare che le modalità che saranno definite, qualunque esse siano, dovranno rispettare “condizioni di giustizia e uguaglianza” per il popolo greco.

Sulla proposta è arrivato il commento lapidario di alcuni commissari dell’Unione Europea: “ancora non ci siamo”.

La posizione del governo greco, in ogni caso, è molto chiara: Nikos Filis, in qualità di portavoce di Syriza, ha dichiarato che Atene intende salvaguardare la propria posizione contraria alla politica di austeriry e, quindi, non accetterà alcun ultimatum.

L’ottimismo sembra comunque caratterizzare tutte le parti in causa.

Il fitto scambio di documenti fra il governo greco e le istituzioni, riferito da rappresentanti dell’Unione Europea, è considerato da quest’ultima “un buon segno”. Il governatore della Banca Centrale della Grecia, Yannis Stournaras, ha dichiarato che il compromesso fra la Grecia e i suoi creditori non è lontano.

Novità sono attese entro la settimana, visto che la prima scadenza per la restituzione del debito greco è per il prossimo 5 giugno.

1 Trackback & Pingback

  1. Grexit: proposta di accordo, ma Atene non accetta ultimatum | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche