Groupon, negativi i risultati negli Stati Uniti ma ottimi ritmi in Italia

Aziende

Groupon, negativi i risultati negli Stati Uniti ma ottimi ritmi in Italia


Groupon è il brand americano leader nel settore delle vendite online scontate, sbarcato nel marzo del 2010 anche in Italia dove occupa prevalentemente di ristorazione e alberghi, ma anche di prodotti e servizi medici e di bellezza. La sua sede principale in Italia si trova a Milano, in corso Buenos Aires, dove lavorano 400 giovani dipendenti. La ricerca e la selezione di personale veramente qualificato nel settore è una delle difficoltà che l’azienda incontra nel nostro Paese dove necessiterebbe di altro personale, soprattutto nelle aree vendite, marketing, comunicazione e assistenza. Attualmente i ritmi di lavoro di Groupon in Italia sono molto elevati, si pensi che vengono conclusi circa 200 accordi al giorno con aziende che mettono a disposizione prodotti e servizi a presso scontato ricevendo visibilità gratuita sul sito Groupon. A fronte degli acquisti degli utenti di Groupon i ricavi conseguiti vengono ripartiti tra Groupon e l’azienda aderente. A livello mondiale nel 2011 si è registrata un incremento molto soddisfacente degli utenti, circa il 20% in più rispetto al 2010, tuttavia sono aumentate anche le lamentele per insoddisfazione degli stessi utenti, così come anche le reazioni negative di associazioni di consumatori e professionisti.

Di fatti, per ammissione degli stessi vertici aziendali, non sempre i prodotti venduti giungono a destinazione mentre per i servizi non sempre l’offerta scontata corrisponde a quella promessa.
«Non deve succedere – risponde Giuliomario Limongelli, responsabile commerciale per l’Italia – basta una segnalazione per interrompere l’accordo». Nella fase di selezione dei partner il personale prova i servizi con i suoi “agenti segreti”, ma non sempre basta. «Gran parte del nostro lavoro prevede la formazione delle aziende con cui lavoriamo – continua Hageney -. Sono entusiaste di distribuire centinaia di cupon, ma poi devono essere pronte a gestire centinaia di clienti. Ci sediamo con loro partendo dai consigli più semplici, come la tempistica per le prenotazioni e così via».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche