Guadagnare con le affiliazioni

Guadagnare con le affiliazioni

Google Adsense è certamente il servizio più utilizzato per fare soldi con i blog. Ha tanti vantaggi: accetta blog grandi e piccoli, paga con il modello pay per click, ha un’infinità di inserzionisti e gestisce in modo automatico la contestualizzazione della pubblicità. A dire il vero ha anche qualche difetto: paga in dollari, alcuni blog a causa dello smart pricing guadagnano troppo poco e c’è sempre il rischio di essere “bannati” a causa dei click fraudolenti (reali o presunti). Evidentemente, i pregi sono tali da mettere in secondo piano i difetti (anche se i blogger insoddisfatti non mancano). Non ho citato un altro problema. Quale?

web

La cecità agli annunci Adsense! Ieri ho parlato della cecità ai banner pubblicitari; per gli annunci sponsorizzati di Adsense la situazione è simile. Gli utenti abituali di un blog, senza rendersene conto, non leggono il testo degli annunci sponsorizzati. Hanno inconsciamente imparato a riconoscerne la forma e la posizione all’interno del blog e lo sguardo passa oltre. Qualcuno propone di far visualizzare gli annunci solo ai visitatori provenienti dai motore di ricerca. Se lo scopo del blog è quello di guadagnare tramite Adsense, questa può essere una soluzione. Personalmente, però, preferirei non far scappare dal mio blog un utente che l’ha appena trovato tramite una ricerca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...