Guanti per sollevamento pesi: i migliori da acquistare

Sport

Guanti per sollevamento pesi: i migliori da acquistare

guanti

Aspiranti bodybuilder o professionisti del settore, quando affrontate gli allenamenti con i pesi, ricordatevi di mettere i guanti. Possibilmente questi.

Guanti per sollevamento pesi: a cosa servono

Chiunque abbia praticato, anche solo saltuariamente, body building, o per usare un termine un po’ (un po’ tanto, a dire il vero) desueto, la cosiddetta atletica pesante, sa bene quanto sia utile per i sollevatori di pesi indossare un bel paio di guanti. Anche chi ha avuto la fortuna di assistere, magari distrattamente, alle gare minori delle Olimpiadi si sarà reso conto di cosa vuol dire sollevare sopra la testa certi bilancieri da centinaia di chilogrammi facendo affidamento solo sulla forza delle braccia, la spinta delle gambe e il sostegno della spina dorsale; e la presa delle mani, ovviamente, soprattutto quella, che deve essere salda come una morsa, pena incidenti che possono fare molto male all’atleta. Ecco perché indossare dei guanti antiscivolo, che al tempo stesso garantiscano una adeguata traspirazione delle mani – in particolare dei palmi -, è una precauzione vitale (e l’aggettivo non è stato scelto a caso), e la scelta di questo particolare accessorio non può essere demandata al mero gusto estetico, tanto meno lasciata al caso o alla distrazione.

Attrezzatura da lavoro

Per i body builder, i guanti per bilancieri sono come gli scarpini per i calciatori: sono, in altre parole, degli strumenti di lavoro, e pertanto ciascun atleta ha pieno diritto di scegliere in maniera del tutto autonoma la marca e il modello che preferisce e/o che ritiene maggiormente adatti a ottimizzare – che non è la stessa cosa di migliorare o facilitare – le prestazioni.

Ecco perché, per fare un esempio pratico, due calciatori della medesima squadra indossano divise da gioco identiche – eccezion fatta per il nome e il numero sulla schiena -, ma nella maggior parte dei casi calzano scarpini diversi per foggia, colore e persino marca. Capita così che il calciatore francese Franck Ribéry sia uno degli illustri testimonial del colosso statunitense Nike, pur indossando da molti anni la maglia del Bayern Monaco, corazzata tedesca plurititolata, da sempre endorser dell’azienda sua connazionale Adidas, ovvero la grande rivale – per non dire la nemica giurata – di Nike per quanto riguarda l’abbigliamento sportivo e in particolare le mute da gioco di formazioni sportive, non solo nel pur importante settore delle squadre di calcio.

Guanti per sollevamento pesi: dove si acquistano

Come è ovvio, la location migliore, nonché, per molti versi, la più sicura, dove effettuare l’acquisto di guanti per sollevamento pesi è un esercizio commerciale specializzato in articoli sportivi e attrezzistica per palestre.

Il motivo è facilmente intuibile: si tratta di luoghi dove l’articolo può essere provato, indossato, soppesato, “sentito” tra le mani per verificarne la consistenza, i materiali, la tenuta alle sollecitazioni. Inoltre, c’è – o meglio, dovrebbe esserci – del personale in grado di fornire informazioni più dettagliate in merito ai singoli articoli, e consigliare il potenziale acquirente, indirizzandolo verso l’acquisto più confacente alle sue esigenze, tenendo conto di una serie di parametri, dalla massa muscolare al livello di dimestichezza con gli attrezzi. L’alternativa, in teoria meno qualificata, ma nella pratica tutta da verificare caso per caso, è costituita ovviamente dall’online. Dove tuttavia bisogna imparare a separare il grano dal loglio o, detto in altri termini, i siti seri da quelli poco affidabili. Ecco perché il consiglio è sempre lo stesso: affidarsi solamente a siti di ecommerce – specializzati e non – certificati e riconosciuti, e non avventurarsi in acquisti solo apparentemente convenienti, ma che potrebbero rivelare un doppio fondo tutt’altro che piacevole.

E proprio a tale scopo, nelle righe che seguono, ci permettiamo di segnalarvi alcuni consigli per gli acquisti in tema: dieci paia di guanti a mezze dita per sollevamento pesi.

Fidatevi, ce n’è per tutti i gusti e, come sempre, per tutte le tasche.

– Blok-iT

Leggeri e dal bel colore bianco perlaceo con interni e finiture azzurre, conferiscono saldezza e il giusto grip alla presa sul bilanciere. Il tutto garantendo una perfetta e adeguata traspirazione dei palmi delle mani e preservando gli stessi dalla formazione di vesciche, calli e verruche. Buoni i rinforzi per l’attutimento del peso sulla parte molle dei palmi. Non a caso, crediamo, sono tra i best buy di Amazon. Ciò dipende sicuramente in gran parte anche dal considerevole rapporto trilaterale tra qualità dei materiali, prestazioni offerte e prezzo.

– Fitenable

L’azienda – di provenienza non chiara, ma probabilmente di un paese di lingua anglosassone – è di recente creazione, ma porta il bollino di qualità di un gruppo di atleti specializzati in fitness e body building che hanno deciso di consorziarsi per un’impresa tanto semplice in teoria quanto di difficile attuazione pratica: realizzare attrezzi per allenamenti che loro per primi vorrebbero utilizzare.

Missione compiuta? A giudicare da questi guanti a mezze dita per sollevamento pesi, e altre tipologie di esercizi, possiamo dire di sì. Costano un po’ di più della media, ma semplicemente perché sono allegati a una combo da palestra che include un asciugamano e una borsa a più tasche, il tutto in un coordinato di colori quantomeno curioso, un curioso misto tra grigio antracite e verde pisello.

– MaVa Sports

Ancora nero e verde accostati per questi guanti estremamente tecnici, destinati ai body builder più esperti. Essenziali ma tremendamente funzionali, lasciano scoperte le nocche delle mani per agevolare il più possibile la flessione delle dita, e dunque la presa. Il che però comporta anche l’inconveniente – a voi stabilire se di ciò si tratta, oppure no – che la superficie del guanto che copre le dita medesime sia sottoposta a una notevole usura. Tuttavia, finché reggono, svolgono egregiamente il loro lavoro.

– RDX

Un’azienda specializzata in guanti sportivi per qualsiasi tipo di disciplina realizza questo articolo di qualità decisamente superiore.

Interessante e ardito l’accostamento dei colori: rosso carminio e nero antracite. Ma è la qualità dei materiali a fare decisamente la differenza, in maniera persino prepotente dal momento che sia le imbottiture che le cuciture sono praticamente indistruttibili. Unica cautela: premunitevi di controllare che la palestra in cui vi recate abitualmente per allenarvi sia ben aerata in tutti i suoi locali e in tutte le stagioni, e a prescindere dalle condizioni atmosferiche esterne, dal momento che la traspirazione non è proprio ottimale. D’altronde, con un’imbottitura così spessa, non era possibile chiedere anche la leggerezza di una piuma. E infatti i guanti arrivano quasi a pesare l’etto preciso.

– Viper SportsWear

Più che dei guanti, dei rivestimenti per i punti critici delle prese, vale a dire la parte immediatamente antecedente e quella immediatamente successiva delle nocche, sia sul dorso che sul palmo delle mani. Una scelta che più minimal non si può, per un accessorio che, a maggior ragione e ben più di quelli citati finora, deve essere destinato a chi possiede una tecnica consolidata. I non professionisti e soprattutto quelli alle prime armi, farebbero bene a rivolgersi ad altri prodotti, onde non incorrere in piacevoli scivolamenti. Anche a dispetto del prezzo dannatamente competitivo.

– HiCool

Sembrano dei guanti da sci cui sono state amputate le dita, e infatti sono stati pensati principalmente per il crossfit; tuttavia, funzionano benissimo anche in altre discipline, come ad esempio indosso a coloro che sono impegnati in attività di sollevamento pesi; purché anche in questo caso venga messa in atto la clausola già menzionata qualche riga sopra: ovvero, che l’aria condizionata – e con essa la deumidificazione – dei locali dove si svolgono gli allenamenti funzioni a dovere. Neri come la pece (ma con cuciture blu notte), dunque eleganti di default, svolgono adeguatamente il loro lavoro, anche se un po’ di impaccio nei movimenti, vista la spessa imbottitura, lo provocano. Al singolo atleta scegliere se si tratta di un dettaglio trascurabile, di una mera impressione o di un chiaro e reale impedimento.

– Senston

Disponibili in vari abbinamenti di colori (noi vi presentiamo quelli più vezzosi), questi guanti prodotti da un’azienda con sede in Cina (che produce diverse tipologie di articoli sportivi, dalle racchette da tennis ai guantoni da boxe, dall’attrezzistica per sport invernali ai completi da equitazione), sono tanto economici quanto forti e resistenti. Malgrado infatti le cuciture a vista non sembrano garantire una durata siderale, vi assicuriamo che in realtà sono ben salde e destinate a restare intonse per molto tempo. Evidentemente, non tutte le aziende cinesi lesinano sui materiali, e non sempre i prodotti a basso costo provenienti da quelle latitudini sono dei tarocchi impresentabili. Provare per credere.

– Trideer

Buon paio di guanti in lycra, a mezze dita a basso costo, di un bel colore grigio e con un logo sin troppo vistoso all’altezza del polso. Senza infamia e senza lode, ma il rapporto con il prezzo molto contenuto fa pendere la bilancia a favore di un giudizio positivo. Certo, chi si allena tutti i giorni e mira al record mondiale ha diritto di andare a cercarsi degli accessori di qualità più elevata, ma per chi si allena una volta a settimana questi guanti vanno più che bene.

– Boodun

Non capiremo mai perché i modelli da donna di oggetti inizialmente pensati per gli uomini (a prescindere dalla natura di tali oggetti e dalla loro destinazione d’uso) diventino tali se li si ricopre di colori pastello e disegni à la page. In realtà, questo buon paio di guanti multitasking – nel senso che può essere indossato e utilizzato per una grande molteplicità di attività, e non solo per il sollevamento pesi – può benissimo essere indossato da un uomo, a patto che in giro si trovino delle taglie più prettamente maschili. Tanto che, oltre al fucsia-nero (che vi presentiamo qui), è disponibile anche la variante (di grande successo, evidentemente, per quanto riguarda questo tipo di articoli) verde-nero.

– Elite Body Squad

L’abbinamento cromatico bianco su nero potrà apparire banale e scontato, ma per questi accessori è quasi un unicum. Siamo al cospetto di un bel paio di guanti imbottiti, tanto funzionali quanto essenziali. Forse anche troppo per gli atleti più esperti, che vorrebbero un prodotto più tecnico, soprattutto per quanto riguarda il rinsaldamento della presa in presenza di pesi particolarmente ingenti. Ma per chi è alle prime armi, e sta partendo ora con pesi di lieve entità (magari per fermarsi poco sopra come fanno in molti: non tutti ambiscono a diventare dei culturisti), sono la soluzione ideale, anche in ragione del prezzo molto contenuto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...