Guerrina Piscaglia, le ossa non sono le sue

News

Guerrina Piscaglia, le ossa non sono le sue

Guerrina Piscaglia a quanto pare non sono le sue le ossa che sono state ritrovate sabato scorso nel cimitero di San Giovanni nel comune di Sestino, in provincia di Arezzo. La conferma arriva dopo le analisi che sono state effettuate dagli uomini dell’arma dei carabinieri RIS. Infatti pare che i resti che sono stati trovati non appartengono ad un corpo di sesso femminile ma a uno di sesso maschile. Nel programma di Barbara D’Urso Pomeriggio Cinque ieri si è parlato della vicenda con nuovi scenari sull’accaduto della donna scomparsa il primo maggio 2014.

Guerrina Piscaglia secondo alcune indiscrezioni pare che per arrivare alle ossa del cimitero si sono avvalsi della consulenza di una sensitiva. In alcuni messaggi della donna che sono stati inviati a Padre Gartien pare che la donna gli abbia rivelato si essere incinta e di aspettare un bambino proprio da lui. Ospite della trasmissione di Barbara D’Urso c’era Giangavino Sulas che è un giornalista del settimanale Oggi.

Pare proprio che sul divano della canonica sia stato ritrovato del liquido seminale, questo fa pensare che gli incontri avvenissero proprio li. In questo momento le ossa sono ancora al reparto speciale dei Carabinieri il RIS che deve effettuare le analisi per scoprire le ossa a chi appartengono. Dalle investigazioni sorge il fatto che in circa un anno tra la Guerrina e il parroco ci sia stato uno scambio di sms, circa quattromila.

Guerrina Piscaglia secondo alcune indiscrezioni pare che Guerrina Piscaglia sia stata molto gelosa di Padre Gartien che aveva rapporti con altre donne. Al momento pare che il marito della Piscaglia sia indagato per favoreggiamento contro ignoti per sequestro e omicidio di persona. Secondo alcune indiscrezioni pare che la signora Guerrina Piscaglia dopo gli sms con padre Gartien abbia anche mandato un messaggio al marito ed alla suocera scrivendo che lei voleva il divorzio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche