Tragedia nei Guinness dei primati: ragazzo trovato morto COMMENTA  

Tragedia nei Guinness dei primati: ragazzo trovato morto COMMENTA  

Cosa si  “da” per entrare nei Guinness dei primati? Di tutto. Anche la vita!!!

E’ quello che è successo a un giovane ventiquattrenne cingalese, Janaka Basnayake, che ha pensato bene di farsi seppellire, ovviamente ancora vivo, in una fossa profonda 3 metri per stabilire il record più lungo di permanenza sotto terra.


L’impresa però non andò a buon fine, perché al momento di riportarlo in superficie, dopo 8 ore , era ormai incosciente e dichiaro morto in ospedale.


Lo ha fatto sapere la polizia, dichiarando che Janaka Basnayake si è fatto seppellire nel fine settimana in una fossa chiusa da legno e terra a Kantale, a 220 chilometri a nord della capitale Colombo, con l’aiuto della famiglia e degli amici.


Oltre ad aver sprecato la vita in un gesto a dir poco assurdo,non è neanche ben chiaro se sul posto ci fossero stati dei funzionari ufficiali del Guinness dei primati per convalidare il record.

L'articolo prosegue subito dopo


Francesco Alessandro Sereni

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*