Han Xiaoming, dipinge quadri usando la lingua

Cultura

Han Xiaoming, dipinge quadri usando la lingua

Folk artist Han Xiaoming demonstrates painting with his tongue in Hangzhou, Zhejiang province December 4, 2014. Han dips his tongue in ink to paint on paper, and uses his fingers to fill in final adjustments. The artist also uses a paintbrush held with his mouth and utilizes fish and vegetables as paint tools, local media reported. REUTERS/Aly Song (CHINA - Tags: SOCIETY TPX IMAGES OF THE DAY)

E’ noto che si possa dipingere non solo usando le mani. Han Xiaoming, pittore cinese di 35 anni, dipinge usando addirittura la lingua. Utilizza questa “tecnica” assolutamente particolare, non perché lui abbia qualche handicap fisico che gli impedisca di usare le mani e i pennelli, bensì perché ha scelto di usare per le sue opere non colori chimici ma alimentari, ad esempio quelli che si impiegano per le guarnizioni dei dolci.

L’idea gli è venuta mentre imparava l’antica tecnica della pittura a zucchero – caramellato –. Per curiosità ha provato a leccare – letteralmente – il colore e “ci ha preso gusto”.

L’aspetto interessante di questa tecnica, racconta Han Xiaoming, è che comporta una pennellata diversa a seconda della forma della lingua di chi dipinge. Inoltre creare quadri con la lingua, se ci si pensa bene, implica un maggiore legame con la propria opera, dato che la si produce con una parte di sé – per di più decisamente particolare – e non con un “corpo estraneo” com’è un pennello: E’ un ottimo modo per sentire una connessione intima con l’opera che stai creando” – spiega l’artista – Usare la lingua ti permette di sentire la carta direttamente, anziché tramite il pennello, e ne puoi sentire anche il sapore”.

Ormai quello di Han Xiaoming è un vero e proprio lavoro, che lo porta a girare in tutta la Cina ricevendo numerosi elogi.

Ha anche “dipinto” dal vivo, per poi vendere i suoi quadri agli spettatori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche