Hdr Youtube: risoluzione sempre più reale

Tecnologia

Hdr Youtube: risoluzione sempre più reale

Ecco la grande novità annunciata dallo staff di Youtube, i cui video supporteranno in futuro la qualità Hdr per una definizione sempre più realistica.

Il supporto HDR di Youtube è ormai una realtà. Il noto social network sta per effettuare il salto di qualità per quanto concerne la qualità audiovisiva dei propri contenuti. Dopo le tecnologie Ultra Hd e le trasmissioni live degli eventi, Youtube abbraccerà la nuova tecnologia che consentirà di poter usufruire dei contenuti video con una qualità di gran lunga migliorata grazie ad un incremento della gamma dei colori e della distanza tra i colori bianchi e quelli neri.

La definizione delle immagini risulterà cosi sempre più vicina a quella reale avvicinandosi alle sfumature percepite dall’occhio umano. Lo staff di youtube ha comunicato la novità con un dispaccio pubblicato sul proprio blog: ‘A partire da oggi – avvisa il social network – potrete ammirare i video di Youtube in HdR sui dispositivi che supportano tale modalità, come i televisori HdR con il nuovo Chromecast ultra e presto potrete vederli anche su televisori Suhd e Uhd di Samsung‘.

Si tratta ovviamente di una notizia estremamente positiva per chi ama vedere i video su youtube.

Una novità che però potrebbe diventare problematica per gli utenti che pubblicano video. Infatti la tecnologia HDR è molto complessa da gestire per coloro che creano materiali video. Non è un caso che Youtube ha predisposto proprio una pagina di supporto i cui contenuti, però, sembrano essere appannaggio solo degli utenti più esperti che conoscono già le problematiche di un workflow video e che conoscono anche tool di color granding come può essere DaVinci Resolve.

Pubblicare un video con la qualità HDR non è di certo una operazione alla portata di tutti. Occorrerà non solo dotarsi di una videocamera con una gamma dinamica piuttosto estesa ma bisognerà, altresi, imparare anche la tecnica di processamento delle immagini che solo gli utenti più esperti conoscono.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche