HEALTH4GROWTH, progetto europeo a sostegno delle imprese del settore salute

Torino

HEALTH4GROWTH, progetto europeo a sostegno delle imprese del settore salute

La presentazione e lo studio delle best pratiche europee più avanzate nell’ambito delle Scienze della Salute come modelli di riferimento per sostenere la crescita economica delle piccole e medie imprese del settore: una tematica d’eccellenza per il MID TERM EVENT del progetto H4G-Health4Growth, l’incontro che si svolgerà a Torino il 23 ottobre come importante momento di confronto tra le esperienze dei partner del progetto.
Health 4 Growth è un progetto triennale europeo di condivisione di buone pratiche delle politiche pubbliche di sostegno nell’ambito delle Scienze della Salute, inserito nel quadro del programma Interreg IVC: a partire dal 2012 undici partner internazionali hanno avviato un attento programma di screening sui relativi territori al fine di individuare modelli che potranno costituire un esempio di riferimento per le PMI. Il progetto è finanziato per il 75% dal Fondo europeo di sviluppo regionale e per il resto dal Ministero dell’Economia.
Le finalità di H4G sono indagare le politiche comunitarie e regionali nel settore salute per migliorarle e promuovere la cooperazione tra le piccole e medie imprese per sfruttare il potenziale di crescita e innovazione del settore.

Considerare i bisogni di queste aziende, secondo i promotori del progetto, è indispensabile per elaborare efficaci politiche comunitarie e regionali per la salute e l’industria.
L’evento è organizzato dalla Provincia di Torino, da 2i3T – Incubatore d’Impresa dell’Università degli Studi di Torino e dal Bioindustrypark Silvano Fumero di Colleretto Giacosa.
Mercoledì 23 ottobre, presso l’Incubatore 2i3T c/o MBC di Via Nizza 52 si terranno:
– Alle ore 9 il Convegno “Healthcare as a territorial development driver”
– Alle ore 15 il Workshop “The growth of the health sector – Good practices in Europe”

La mattina del 23 ottobre i lavori verranno aperti dai rappresentanti delle Istituzioni: l’Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Torino Ida Vana, il direttore delle Attività produttive della Regione Piemonte Giuseppe Benedetto e la responsabile del Settore Innovazione della Camera di Commercio di Torino Nicoletta Marchiandi Quatraro, unitamente a Joyce De Laat e Anne Landstra del Brainport Healt Innovation di Leuven, Belgio e a Mario Sorrentino dell’Università Federico II di Napoli.

A seguire si svolgerà la tavola rotonda “Global Trend in Healthcare and local behaviours” moderata da Luca Tremolada del Sole 24Ore con la presenza del Presidente della Provincia Antonio Saitta e gli esponenti dei primari enti per l’innovazione; nel pomeriggio si terrà l’esposizione delle case history straniere ed italiane coordinate dal Direttore dell’Incubatore Giuseppe Serrao.

Gli obiettivi di Health4Growth
Health4Growth si propone di:
• Esplorare e sviluppare nuovi modelli per migliorare la cooperazione tra tutti gli attori del settore sanitario e trovare soluzioni per i problemi normativi che ostacolano la commercializzazione di nuove tecnologie;
• Valutare le numerose opzioni per facilitare l’accesso delle PMI ai finanziamenti e alla progettazione di innovativi sistemi finanziari specifici per il settore;
• Analizzare le opzioni per migliorare le capacità di gestione delle PMI e il trasferimento di know-how ai programmi di formazione disponibili;
• Mettere a sistema gli attori coinvolti – siano essi Istituzioni della conoscenza o Enti locali – e gli stakeholder come parte attiva del processo.

“La Provincia di Torino – spiegano il Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta e l’assessore alle Attività produttive e ai Progetti europei Ida Vana – è stata tra i primi a sostenere il settore delle imprese per la salute, in particolare nel campo biotecnologico.

E lo fa soprattutto attraverso le sue partecipate, in primis il Bioparco di Colleretto Giacosa e ora l’Incubatore dell’Università, società che entrambe ci supportano nel progetto H4G”.

I partner di Health4Growth

1. Municipality of Debrecen, Debrecen (Ungheria) – Capofila;
2. IPN Incubator – Ideas and Businesses Incubator, Coimbra (Portogallo);
3. University of Debrecen, Debrecen (Ungheria);
4. City of Leuven, Leuven (Belgio);
5. CISE – Centro per l’innovazione e lo sviluppo economico, Forlì (Italia);
6. Vidzeme planning region, Cesis (Lettonia);
7. Maribor Development Agency, Maribor (Slovenia);
8. Municipality of Varna, Varna (Bulgaria);
9. Provincia di Torino;
10. Brainport Development, Eindhoven (Olanda);
11. Thomas Kempen University (City of Turnhout – Belgio)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*