Hello Spank: streaming, sigla, personaggi, episodi più belli

Gossip e TV

Hello Spank: streaming, sigla, personaggi, episodi più belli

Hello Spank

Ecco una scheda di Hello Spank, uno dei cartoni animati più amati negli anni ’80 e trasmesso da Italia Uno nel 1982. Fu doppiato da Liù Bosisio.

Hello Spank, il cane meticcio dalle orecchie nere diventò un cult tra i personaggi di animazione degli anni ’80. Un cane dai tratti umani che in determinati casi lo fanno sembrare addirittura un essere umano. Fu doppiato da Liù Bosisio, l’attrice che recitò alcuni episodi di Fantozzi nel ruolo di Pina, la moglie del ragioniere più ‘sfigato’ d’Italia.

Riuscendo anche ad esprimersi con il linguaggio umano, Spank riuscirà ad interagire con le persone manifestando la propria sensibilità. I primissimi episodi furono trasmessi da Italia Uno nel 1982. In Hello Spank verranno narrate le peripezie di questo cane bianco, dall’aspetto buffo, simpatico ma anche coraggioso.

A volte buffo e goffo, ma anche determinato quando vuole ottenere ciò che desidera. In un episodio riesce anche a sostituire la padroncina Aika, malata a letto, andando a scuola al posto suo.

Un’altra caratteristica di spank è anche la permalosità. Non accetta di essere preso in giro per la sua goffaggine. Spesso si caccia nei guai, ma sempre in buona fede, e in tanti episodi viene punti per questo diventando triste.

L’amicizia inossidabile con Aika Morimura

In principio Spank è solo un randagio abbandonato in mare in seguito ad un naufragio. La corrente lo trascinerà a riva e la fortuna lo farà incontrare con Aika Morimura che lo alleverà con amore diventando un’ amica inseparabile. Si innamorerà follemente di Micia, una gatta siamese affascinante, ma anche snob. Uno dei suoi amici più fidati è Torakiki, noto per la sua cravatta rossa e l’accento marcatamente tedesco.

Nella seconda serie, Spank flirterà anche con la cagna azzurra Fanfan, con la quale partirà per Tokyo in compagnia della padrona. La sigla di Hello Spank venne scritta da Vince Tempera e Luigi Albertelli e nel 1994 venne sostituita da un’altra sigla cantata dall’eterna Cristina D’Avena.

https://www.youtube.com/watch?v=_sOSxr0fMTo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche